Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


PRIMA A - Unione Smt per il titolo, Rorai - Azzanese vale una stagione

Il Sedegliano spera nel passo falsi della capolista ma dovrà superare l’ostacolo Barbeano. Il Vivai non può rallentare con la Liventina se vuol giocare i playoff

 A Lestans va in scena il match che potrebbe, in caso di vittoria, consegnare il titolo di campioni alla formazione pedemontana. Un ultimo ostacolo separa la formazione di Fabio Rossi dalla massima gioia che dovrà necessariamente battere il Vigonovo per conquistare il primato. Così come lo è stato per tutta la stagione, il campionato di Prima Categoria deciderà i suoi verdetti nell’ultima giornata.

All’inseguimento dell’Unione Smt c’è ancora il Sedegliano che dovrà pensare a battere il Barbeano e sperare in uno sgambetto all’attuale capolista. Udinesi, al momento secondi, tallonati da Vivai Gravis e San Daniele che vogliono giocarsi un posto playoff. Al momento sarebbe il Vivai Gravis a giocarsi i playoff ma dovrà confermare la posizione in classifica vincendo l’ultimo match casalingo di domenica contro l’ormai salva Liventina San Odorico, mentre il San Daniele ospiterà il Sarone Caneva: solo un successo e la contemporanea sconfitta del Vivai potrebbero riservare l’ennesimo ribaltone di stagione.

I fari di giornata sono puntati sugli scontri che decideranno la permanenza in categoria delle squadre in bilico sul baratro: il terzetto composto da Azzanese, Union Rorai e Camino si giocano l’ultimo posto salvezza. Proprio l’ultima giornata vede in campo affrontarsi Union Rorai e Azzanese in un match pesantissimo. Un successo per gli uomini di Biscontin potrebbe non bastare se a Vallenoncello il Camino dovesse vincere. Così come per i pordenonesi, anche per gli udinesi un successo potrebbe non servire vista la compresenza in classifica con l’Azzanese. Azzanesi che, per conto loro, sono costretti alla vittoria per rimanere in categoria. Ultima apparizione davanti ai propri tifosi per Bannia e Ceolini che saluteranno la categoria per retrocedere in Seconda nei match rispettivamente contro Virtus Roveredo e Pravis 1971

PROGRAMMA e ARBITRI 

Domenica, ore 15.30

BANNIA – V.ROVEREDO
Jacopo Tomadini (Gradisca)

CEOLINI – PRAVIS
Riccardo Marangoni (Udine)

SAN DANIELE – SARONE
Giacomo Busatto (Trieste)

SEDEGLIANO – BARBEANO
Gianluca Ambrosio (Pordenone)

UNION RORAI – AZZANESE
Michel Ivanaj (Basso Friuli)

UNIONE SMT – VIGONOVO
Eric Visentini (Udine)

VALLENONCELLO – CAMINO
Erik Corona (Maniago)

VIVAI GRAVIS – LIVENTINA
Lorenzo Mareschi (Maniago)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 03/05/2024
 

Altri articoli dalla provincia...



AIAC - Viscidi e "La partita perfetta"

Un personaggio di assoluto rilievo. Autore di un volume (“La partita perfetta”) che racconta e analizza tipiche situazioni di campo. Per entrare nel dettaglio, ...leggi
05/06/2024









CHIONS - Il ritorno di Alessandro Lenisa

Fumata bianca al Chions per il nuovo allenatore della Prima squadra, attesa da un'altra stagione in Serie D dopo la salvezza conquistata nell'annata ormai agli sgoccioli. La società gialloblù ha comunicato di aver affidato la guida tecnica della principale squadra ad Alessandro Lenisa. Si tratta di un lieto ritorno sul...leggi
17/05/2024







Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,12591 secondi