Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


MARIANO - Peroni: ho rassegnato le dimissioni e non tornerò

Il direttore sportivo rossoblu lascia dopo sedici anni: "Ho preso la mia decisione per motivi che ritengo più che validi"

Il Mariano ha raggiunto la salvezza nel girone C di Prima categoria, ma dovrà salutare il proprio direttore sportivo, Roberto Peroni, che ha rassegnato le dimissioni dopo aver portato a termine l'obiettivo stagionale. Il dirigente ripercorre la stagione appena conclusa per poi dare l'annuncio ufficiale: "L'annata è finita positivamente con una salvezza, anche se raggiunta all'ultima giornata. Le aspettative ad inizio anno non erano queste però non abbiamo cominciato bene ed abbiamo dovuto rincorrere le altre. L'obiettivo minimo è arrivato, voglio elogiare i ragazzi che hanno iniziato con noi ed a quelli arrivati a dicembre, oltre che al mister Glauco Fabbro, oltre ad essere una grandissima persona è anche un allenatore preparato che è riuscito a portarci alla salvezza nonostante tanti momenti difficili. Il Mariano deve ripartire da quanto abbiamo trovato di positivo durante quest'anno proprio come lui, che è riuscito a trovare un'inquadratura alla squadra, a dare equilibrio e le distanze da tenere in campo. Con il suo predecessore non avevamo un'identità di gioco, mentre lui è riuscito a rimettere insieme un gruppo che aveva perso fiducia in sè stesso. È stato un grande acquisto, insieme ai giocatori arrivati a dicembre che hanno dato qualità ed hanno compattato il gruppo".

CAMPIONATO - "Anomalo e difficile da affrontare perchè abbiamo finito a cinque punti dai playoff e ad uno dalla zona retrocessione, qualcosa che non avevo mai visto prima. Tutte ottime squadre, difficili da affrontare. Sono rimasto sorpreso dalla retrocessione del Ruda perchè a livello di squadra non meritava questo verdetto finale. Mi è dispiaciuto anche per l'Ufi".

SORPRESA POSITIVA - "A livello di gioco e di tecnica direi il Savogna, una grande squadra che mi è piaciuta molto".

GIOCATORE IN EVIDENZA - "Ce ne sono tanti, ma nomino Juren del Savogna che è davvero forte. Nelle due partite contro di loro mi è piaciuto parecchio. Noi abbiamo un ragazzo molto bravo che è Yuri Ocretti, è stato un grande acquisto oltre ai vari Molli, Scocchi, Russo e Capovilla".

FUTURO - "Ho rassegnato le dimissioni un mesetto fa, verranno formalizzate questa settimana o la prossima ed uscirò definitivamente per non tornare. È una mia decisione personale per motivi che ritengo più che validi. Ho compiuto la mia opera, il Mariano è salvo, lo lascio in Prima e gli auguro di poter fare meglio di quello che ho fatto io fino ad ora. Non farò più parte del direttivo definitivamente, c'è un inizio ed una fine per tutto e questa secondo me è la fine di un ciclo. Ho fatto il mio, penso bene anche quest'anno dopo aver riparato a qualche errore iniziale. Mi dispiace solo perchè l'anno prossimo sarà il centenario, ma questa è la mia decisione. Per ora resterò a casa, poi chissà. Ringrazio i ragazzi che hanno grandi meriti, mister compreso, per la salvezza raggiunta".

PRESIDENTE SILVESTRI - "Gli auguro di proseguire nel percorso iniziato quest'anno nel migliore dei modi e di fare sempre il meglio, questo è il mio augurio a lui e a tutti i membri del direttivo, dal primo all'ultimo. Lascio amichevolmente ed in buoni rapporti, è una mia decisione personale per motivi personali".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 10/05/2024
 

Altri articoli dalla provincia...




IL PUNTO - La nuova Terza categoria

Sarà il match di ritorno dei play-out tra Zompicchia e Aris San Polo a determinare l'ultima squadra retrocessa dalla Seconda categoria. La sfida si ...leggi
23/05/2024















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,12321 secondi