Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


CJARLINS MUZANE - Zanutta: mi dispiace essere odiato

Il presidente arancioceleste commenta con rammarico l’amara retrocessione dei suoi. E dichiara: “Faremo domanda di ripescaggio”

Dopo sette anni di Serie D, il Cjarlins Muzane torna in Eccellenza dopo il pareggio nel playout col Breno. Un’annata terribile per gli aranciocelesti, partiti con ben altri programmi e poi scivolati sempre più verso gli inferi della retrocessione.

Una sconfitta in primis del presidentissimo Vincenzo Zanutta, deus ex machina degli aranciocelesti: “Questo è il calcio, uno vince uno perde all’85’ a causa dell’unico tiro in porta degli avversari. Da lì in poi è stato l’anticalcio, loro hanno tolto i palloni e i raccattapalle e interrompevano in continuazione il gioco: spero di non comportarmi mai così per pareggiare. Detto questo, la partita è stata l’emblema della stagione: arriviamo fino a lì e poi ci manca un centimetro per segnare ancora e gestirla meglio”.

Il presidente allarga l’amarezza ai supporters della squadra: “Mi dispiace soprattutto per i nostri tifosi, oggi in più di cento qua a Breno, oltre 4 ore di strada. Tutte queste persone per due paesini piccoli con Carlino e Muzzana sono encomiabili, a loro va il mio pensiero e spero di riparare presto a questa retrocessione”.

Non tutti, però, sembrano dalla parte di Zanutta: “C’è rammarico anche per chi, sui social o altrove, gioisce di questa sconfitta, probabilmente il calcio è così. Io non credo di aver mai fatto del male a nessuno e perciò mi dispiace avere gente che mi odia. Forse non si è capito che la nostra retrocessione è un danno per l’intera regione. Vorrá dire che qualcosa non va, cercherò di migliorare perché mi piace voler bene alla gente e continuare a farlo. Speriamo in un futuro roseo”.

Futuro che passerà anche dalla burocrazia sportiva: “Faremo domanda di ripescaggio e secondo me avremo anche i punti necessari affinché venga accolta. Torneremo a studiare le regole e le rispetteremo”.

Servizi correlati
CJARLINS MUZANE - Princivalli: retrocessi con 2 traverse e un palo Leggi tutto
CJARLINS MUZANE - Breno stregata: è retrocessione Leggi tutto

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 12/05/2024
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,16088 secondi