Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


ECCELLENZA - La Spal Cordovado imbriglia la Pro Gorizia

Termina 0-0 la gara di Cordovado, con i giallorossi padroni di casa che tengono testa alla formazione di Sandrin. Il pareggio costa ai biancazzurri la conquista della piazza d'onore e, con essa, la partecipazione agli spareggi nazionali per la serie D

SPAL CORDOVADO - PRO GORIZIA 0-0

SPAL CORDOVADO: Peresson, Bortolussi, De Luca, Tedino, De Cecco, Rinaldi, Sandoletti (38’st Cassin), Tomasi (24’st Gilbert), Turchetto, Zecchin, Tumiotto (49’st Morasutti). Allenatore: Conversano.

PRO GORIZIA: Umari, Loi, Lavanga (20’st Madiotto), Piscopo, Samotti (31’st Pagliaro), Duca, Lucheo, Contento, Lombardo (43’st Hoti), Grion, Boschetti. Allenatore: Sandrin.

ARBITRO: Marco Zorzon della sezione di Trieste. Assistenti: Alberto Gianneschi della sezione di Trieste e Matteo Condolo della sezione di Udine.

NOTE - Ammoniti: Tedino e De Cecco (Spal Cordovado), Loi (Pro Gorizia).

La Pro Gorizia si fa imbrigliare dalla Spal Cordovado e dice addio al sogno play-off. Termina 0-0 la sfida di Cordovado con i padroni di casa che onorano l’impegno con una prestazione ordinata e grintosa. Dall’altra parte la Pro Gorizia è stata imprecisa e non è riuscita e sfondare. I biancazzurri non approfittano del contemporaneo pareggio del Tamai, chiudendo al terzo posto per gli scontri diretti che premiano i pordenonesi.

Dopo pochi minuti la Pro prova a sbloccarla subito, ma il colpo di testa di Lucheo è largo. Passo un minuto e la difesa biancazzurra trema: Tumiotto, servito dalle retrovie, anticipa Umari in uscita e lo supera, il tiro che ne segue però è debole e la difesa riesce a salvare.
A metà tempo la Pro ci prova prima con Contento e poi con Samotti, in entrambi i casi le conclusioni sono imprecise. Nel finale i goriziani vanno per due volte vicini al vantaggio, prima con Grion che chiama Peresson alla respinta, poco dopo è Lucheo a provarci in diagonale mandando però fuori di poco.

Nella ripresa i ritmi calano, complice anche il caldo, l’occasione più nitida ce l’ha sui piedi Contento, il suo esterno però scheggia il palo esterno ed esce. La Spal non molla e attorno al quarto d’ora ha una grandissima chance per centrare il bottino grosso. Tomasi si libera bene a centro area, ma complice l’uscita di Umari spreca calciando a lato.
Negli ultimi minuti la Pro Gorizia si riversa in attacco per provare a centrare la vittoria, ma non è precisa e sia Contento, sia Grion non riescono a battere Peresson.
Al triplice fischio si chiude la stagione per entrambe con umori opposti. Da una parte la Spal Cordovado che, nonostante la retrocessione, chiude con una prestazione che fa ben sperare per la prossima stagione. Dall’altra la Pro Gorizia che termina il campionato al terzo posto e non accederà agli spareggi nazionali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 12/05/2024
 

Altri articoli dalla provincia...




IL PUNTO - La nuova Terza categoria

Sarà il match di ritorno dei play-out tra Zompicchia e Aris San Polo a determinare l'ultima squadra retrocessa dalla Seconda categoria. La sfida si ...leggi
23/05/2024















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,22993 secondi