Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


SERIE A - Udinese, un pari di rigore che tiene i bianconeri in bilico

Salta la festa nell'ultima gara al 'Friuli': il pari arriva al 104'



UDINESE-EMPOLI 1-1 (
Gol: 90’ rig. Niang (E), 90+14’ rig. Samardzic (U)
 
UDINESE (3-4-2-1): Okoye; Perez, Bijol, Kristensen; Ehizibue (55’ Festy), Walace (87’ Zarraga), Payero, Kamara (87’ Ferreira); Samardzic, Success (7’ Brenner, 55’ Davis); Lucca. A disposizione: Padelli, Mosca, Abankwah, Tikvic, Kabasele, Giannetti, Zemura, Pereyra, Palma, Pejicic. All.: Cannavaro.
 
EMPOLI(3-5-2): Caprile; Bereszynski (59’ Walukiewicz), Ismajli, Luperto; Gyasi, Bastoni (59’ Fazzini), Grassi (81’ Marin), Maleh, Pezzella; Cancellieri (81’ Cambiaghi), Cerri (30’ Niang). A disposizione: Perisan, Seghetti, Goglichidze, Shpendi, Kovalenko, Caputo, Cacace, Destro, Zurkowski. All.: Nicola.
 
ARBITRO: Guida. Assistenti: Carbone-Giallatini.
 
NOTE - Recupero: 5’ e 15’. Corner: 4-5. Ammoniti: Grassi (E), Perez (U), Bastoni (E), Ismajli (E), Gyasi (E), Marin (E), Fazzini (E)

'DifendiamolA insieme', chiedeva l'Udinese e i tifosi si erano mobilitati per dare una carica importante alla squadra. Alle 13 in centinaia hanno atteso il pullman della squadra, assiepati al bordo della strada tra l'uscita della tangenziale e l'ingresso al parcheggio dei giocatori. Cori, bandiere, fumogeni e una marea di affetto che da una intera stagione alla squadra non è mai stato fatto mancare. Ma non è bastato. Ha vinto ancora il fattore 'Friuli', quella sorta di maledizione che ha permesso all'Udinese di vincere una sola gara in casa in tutto il campionato.

Eppure l'Udinese era partita forte, per poi spegnersi già dopo 20 minuti, in cui Cannavaro ha dovuto sostituire l'infortunato Success con un evanescente Brenner. L'Empoli ha preso coraggio, ancor più dopo la rete annullata (pare ingiustamente) a Maleh. E l'Udinese ha palesato le solita difficoltà. Partita brutta tra due squadre non certo di livello. Ma con un Empoli decisamente più meritevole rispetto ai friulani, per intraprendenza.

Quando la gara sembrava poter scivolare via con un deludente 0-0, ecco la nefandezza in area di Samardzic che ha provocato il rigore per la squadra di Nicola. Come al solito nel finale. E Niang non ha sbagliato, gelando uno stadio quasi tutto bianconero. Incredibilmente, però la gara è proseguita fino al minuto 104 (ma Guida aveva concesso 5 minuti di recupero), fino a quando Payero ha procurato il rigore per l'Udinese che Samardzic ha trasformato, facendosi perdonare l'errore a favore degli avversari. Un 1-1 che permette all'Udinese di sperare ancora: si giocherà la A a Frosinone, contro una squadra che oggi ha vinto a Monza la sua prima gara fuori casa. Con un occhio al campo dell'Empoli, che ospita la Roma. Cercando, però, magari, di salvarsi con le sue mani. Servirebbe però, per esserne certi, la sesta vittoria stagionale.

Foto: fonte pagina Facebook Udinese Calcio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 19/05/2024
 

Altri articoli dalla provincia...












IL PUNTO - La nuova Terza categoria

Sarà il match di ritorno dei play-out tra Zompicchia e Aris San Polo a determinare l'ultima squadra retrocessa dalla Seconda categoria. La sfida si ...leggi
23/05/2024







Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,13224 secondi