Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


SALA STAMPA - Caselli: Maracchi è stato mostruoso

Dicono la loro sulle sfide del fine settimana anche Knezevic, Potasso, Menon e Zanini, presidente e attaccante dell'Aris San Polo

Alessio Caselli (staff tecnico dello Zaule Rabuiese): “La partita è stata iniziata meglio dal Tricesimo. Siamo stati bravi a resistere e a sfruttare le occasioni per andare sul doppio vantaggio. Poi nel secondo tempo Maracchi ha deciso di fare tutto lui. Prova mostruosa la sua, è stata la ciliegina di una grande carriera”.

Radenko “Rigi” Knezevic (trainer del Kras Repen): “C’è molta molta soddisfazione. Penso che i giocatori e lo staff abbiano mostrato di meritare il risultato. La partita? Il primo tempo non mi è piaciuto tanto. Loro hanno usato lo stesso nostro modulo. Nei primi minuti si è guardato di più a dove trovare più spazi e poi il primo tempo è stato tattico. Nella ripresa abbiamo trovato il gol per fortuna e abbiamo fatto bene. A un certo punto loro hanno pressato un po’, ma non hanno avuto occasioni. E’ andata bene e abbiamo vinto. Abbiamo un buon gruppo, che può fare bene in Eccellenza. Faremo in ogni caso degli acquisti”.

Marzio Potasso (mister del Muggia 2020): “Purtroppo sabato non si è visto il vero Muggia, ci dispiace soprattutto per i nostri tifosi che hanno organizzato un pullman per seguirci. Comunque resta la soddisfazione per la grande annata, che abbiamo fatto portando di nuovo in Promozione il Muggia. Facciamo anche i complimenti al Rivignano per l’ottima partita disputata. Buone ferie a tutti”.

Flavio Menon (coach del Torre Tc): “E’ stata una bella partita, peccato averla persa, ma alla fine loro ci hanno creduto di più all’ultimo... Dopo il vantaggio noi non abbiamo concretizzato le occasioni per chiuderla e siamo stati puniti. Complimenti veramente alla Castionese”.

Mattia Zanini (presidente-attaccante dell’Aris San Polo): “Nel primo tempo abbiamo fatto bene, abbiamo colpito un incrocio dei pali e avuto delle occasioni da rete. Poi, nella ripresa, cercavamo di costruire dal basso e abbiamo perso palla, che è uscita. Loro hanno battuto velocemente una rimessa laterale e hanno segnato il gol. Era il quarto d’ora. Poi abbiamo fatto dei cambi, sono entrato anch’io. Avevamo allora degli attaccanti veloci e potevamo fare l’1-1 con Baracani, ma è finita 1-0 per lo Zompicchia, che dopo il vantaggio ha puntato a gestire il gioco. Diciamo che ai punti hanno vinto loro. Non li conoscevamo, ora potremo giocare a carte scoperte domenica prossima”.

Massimo Laudani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 20/05/2024
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,47818 secondi