Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


BASKET A2 - L'Apu si riaccende eporta la semifinale al quarto round

Dopo il 2-0 subito in Brianza, Udine vince dal perimetro, con Monaldi sopra le righe. Tra i canturini sottotono il temuto Moraschini

APU OWW – SAN BERNARDO CANTU’              76 - 60
(20-16; 37-30; 59-46)

APU: M.Alibegovic 16, Cannon 7, Caroti 3, Arletti 4, Gaspardo 6, Delia ne, De Laurentiis 6, Da Ros 3, Marchiaro ne, Zomero ne, Monaldi 19, Ikangi 12. All: Vertemati

CANTU’: Baldi Rossi 9, Berdini 6, Nikolic 7, Nwohucha, Tarallo ne, Bucarelli 2, Hickey 11, Burns 4, Moraschini 5, Young 14, Cesana 2. All: Cagnardi

ARBITRI: Bartoli, Cassina, Giovannetti

NOTE: Tiri liberi: Apu 11/15, Cantù 12/19. Tiri da 3 punti: Apu 9/35, Cantù 6/28. Uscito per 5 falli: Young

UDINE – Prima missione compiuta. Udine porta la semifinale con Cantù al quarto incontro, riaccendendo gli entusiasmi un po’ sopiti dopo la doppia sconfitta in Brianza. Con addosso la frenesia del recupero del 2-0 subito nella fase iniziale, l’Apu, squadra perimetrale, ci prova dalla lunga 9 volte nei primi 10’, incasellando 3 soli punti, mentre l’attendista Cantù, mettendosi nelle mani di Young e Hickey, con Moraschini a non incantare, rimane alle costole dei bianconeri, che alternando nella seconda frazione difesa a zona e a uomo, vivono il loro momento migliore dopo 4’ nella ripresa, passando a +8 (26-18). Un fuoco di paglia sopito subito da Cantù, che con Young e Berdini riporta sotto la Cagnardi-band (28-26).

Udine persiste con le conclusioni dal perimetro, Monaldi fa 2/4 da 3 e Alibegovic 3/5 da 2 nei primi 20’e l’Apu va al riposo su un confortante 37-30, con i rimbalzi (37-14) a parlare in suo favore. Con due triple di un caricatissimo Alibegovic Udine passa al rientro a +16 (46 -30), con uno scatenato Ikangi a insaccare da casa sua il 53-37 che esalta squadra e pubblico. Il 57-40 dell’8’ è una garanzia per Udine, mentre Cantù si affida a Hickey, con il temuto Moraschini sotto tono. I brianzoli, contro un avversario incapace di dominare la frenesia di chiudere anzitempo la gara, si riavvicinano con Young (62-50), in una gara non bella e sempre aperta. Nikolic in contropiede al 6’ dell’ultimo quarto porta a – 7 lo svantaggio di Cantù (65-58), con Udine votata al tiro sempre e comunque. Monaldi ha però la mano calda e tiene a galla i bianconeri dal perimetro (74-60 all’8’), portando la serie a gara-4, in programma domenica al Carnera alle 18.

Edi Fabris  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 25/05/2024
 

Altri articoli dalla provincia...






BASKET A2 - Spettacolo Apu con Vivila!

Questa mattina è stata presentata alla stampa “Vivila!”, l’iniziativa in programma dal 5 al 26 luglio in Piazza XX Settembre. Tre settimane di sport, dive...leggi
03/07/2024













Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,14275 secondi