Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


LCFC COPPA GERETTI - Virgolin (tripletta) regala il trionfo al Depover

Nella finalissima i rossoblù battono 4-2 un coriaceo Cerneglons dopo i supplementari, con tre reti del loro bomber che li trascina alla vittoria per il terzo anno di fila. Nei tempi regolamentari tanto equilibrio, ma il rosso ai danni del neroverde Mansutti ha spostato la gara in favore del team di mister Mottes, a caccia ora del “doblete” nella finale di Campionato contro il San Daniele in programma questo sabato

La grande attesa intorno a questo match non è stata vana e sia Depover che Cerneglons hanno messo in scena uno spettacolo degno di una finale. Sul bel campo di Tavagnacco le due compagini si sono date battaglia per la conquista dell’ambita Coppa Geretti, trofeo da due anni conquistato sempre dal team rossoblu.

Per cercare di continuare questa tradizione positiva, i padroni di casa spingono subito con il piede sull’acceleratore e passano avanti al 10’ con un preciso stacco di testa del bomber Virgolin su punizione pennellata sul secondo palo di Omar Rossi. Il Cerneglons non rimane a guardare, riparte e dopo solo cinque minuti dallo svantaggio, riescono a trovare immediatamente il pari con il rigore conquistato da Carnir per fallo commesso da Valduga e trasformato da Mansutti per l’1-1. Il match non vive un momento di pausa e subito al 17’ gli ospiti piazzano anche il ribaltone con un lancio lungo a mettere in moto Sattolo, il quale aggancia la palla ottimamente e davanti al portiere Pajer lo trafigge col destro per il clamoroso 1-2. Partenza a razzo delle due squadre, con il Depover ora chiamato a reagire prontamente. I calciatori di mister Mottes spingono a più nono posso e sfiorano più volte il gol per rimettere tutto in perfetto equilibrio, ma un attento Castellano è bravo a sventare sui tentativi di Rossi, Virgolin e Bernardins. Le emozioni non sono terminate e poco prima di andare negli spogliatoi il Depover va a centimetri dalla marcatura con un super punizione dai 25 metri calciata da Radina e dove non ci può arrivare l’estremo difensore ospite, ci si mette anche la sfortuna con la sfera che si stampa sul palo. Si va al riposo così con i neroverdi avanti.

La ripresa si apre con i padroni di casa costantemente nella metà campo del Cerneglons, ma non sfruttano le varie occasioni e l’imprecisione è tanta.  La più clamorosa chance capita sulla testa di Laurencigh, il cui tiro colpisce il palo per la seconda volta nella contesa. Si arriva così spediti al 25’ e qua arriva l’episodio che sposta gli equilibri perché il goleador Mansutti viene espulso per doppia ammonizione e così il Cerneglons rimane in inferiorità numerica. I locali, con l'uomo in più, si spingono in avanti e al 32’ trovano il tanto agognato pareggio con l’inzuccata perfetta del solito implacabile cannoniere Virgolin su angolo calciato magistralmente da Bernardinis. Da questo momento le due formazioni gestiscono le forze e i tempi regolamentari terminano sul 2-2.

Si va così ai supplementari, dove sono i padroni di casa ad avere in mano le redini dell’incontro e al 5’ trovano il nuovo vantaggio grazie ad un illuminante assist di Radina per lo scatenato Virgolin, il quale solo davanti a Castellano lo batte per il 3-2 e la sua tripletta. Il Cerneglons accusa il colpo, è sulle gambe e non riesce più ad essere pericoloso dovendo anche giocare in dieci uomini. Il cuore degli ospiti è grande, ma a tre minuti dalla fine è Lanzilli a mettere la ciliegina sulla torta realizzando la quarta rete, dopo una splendida azione corale.

Termina così per 4-2 una finale davvero degna di questo nome e palpitante fino all’ultimo istante, con il Cerneglons uscito sì sconfitto, ma certamente a testa altissima confermandosi di essere una squadra d’alto livello. Dall’altro lato, invece, il Depover si porta a casa il primo titolo stagionale della stagione, incamera la terza Coppa Geretti consecutiva e ora inizierà già a prepararsi al massimo per la finale del Campionato che lo vedrà affrontare, sabato 8 giugno, il San Daniele in quel di Morsano al Tagliamento per cercare di fare il “doblete”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 04/06/2024
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,12777 secondi