Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


MORUZZO - Pirrò: lasciare dopo ventinove anni fa venire il magone

Il tecnico lascia la società bianconera dopo venti stagioni da calciatore e nove da allenatore: "Non sto pensando al futuro, era giusto dare nuovi stimoli ai ragazzi e a me in primis ma abituarmi a questa situazione sarà dura"


Svolta storica per il Moruzzo che dopo nove anni saluta mister Andrea Pirrò, con una decisione consensuale tra società e allenatore. Il mister racconta le sue profonde emozioni: "Abbiamo deciso insieme alla società di cambiare. Dopo nove anni abbiamo valutato di cambiare sia per la squadra che per me, per trovare nuovi stimoli. Ci siamo seduti a tavolino e abbiamo convenuto all'unisono di prendere questa strada".

NOVE ANNI - "Per me è stato un viaggio incredibile che ricomincerei domani, anche perchè io sono di qui e mi ha dato tantissime soddisfazioni. La società e tutti i giocatori mi fanno portare a casa tante cose belle, spero di aver dato anch'io qualcosa di buono ma mi sento in debito con tutto il Moruzzo".

SALVEZZA - "Inutile negare che quando si arriva all'ultima partita, pensando di giocarcela alla pari con un gran girone di ritorno nonostante una partenza in cui pensavamo effettivamente di retrocedere, penso che la delusione sia maggiore. L'obiettivo era di lottare fino all'ultima giornata e da quel punto di vista ci siamo riusciti. C'è il rammarico per l'ultima giornata ma, come ho detto ai ragazzi, l'importante è stato il viaggio che è stato stupendo e ci ha dato tanto".

RICORDI - "La partenza non è stata bellissima perchè siamo retrocessi al primo anno, ma siamo riusciti a tornare su fin da subito agli spareggi con la Purliliese. Quella sicuramente è stata una giornata indimenticabile. Tutti gli anni abbiamo avuto emozioni stupende, l'anno scorso abbiamo vinto il playoff all'ultimo secondo contro lo Spilimbergo, ma anche quest'anno vincere 3-0 contro l'Union 91 fuori casa è stato fantastico".

RIMPIANTO - "Stavamo vincendo 1-0 al 94' contro i Grigioneri ed avevamo anche avuto occasioni per raddoppiare. Quella sicuramente è la gara che mi dà più rammarico perchè c'eravamo quasi ma sono riusciti a pareggiare. Quei due punti alla fine hanno pesato tanto".

FUTURO - "Non ho ancora parlato con nessuno anche perchè ho appena lasciato Moruzzo. Dopo nove anni più venti da giocatore, lasciare un posto così, dà un po' di magone quindi il futuro può aspettare, non ci sto pensando. Gli allenatori sono più o meno bravi ma alla fine la differenza la fanno sempre i giocatori. Ho avuto bei risultati perchè ho avuto un gruppo storico che è partito con me nove anni fa. Tutti i risultati avuti è grazie a loro che sono cresciuti insieme a me e mi hanno sopportato. Devo solo dire grazie a loro e alla società che mi ha dato la possibilità di stare tanto tempo lì e di trovare una sinergia ideale con tutti".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 06/06/2024
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,21776 secondi