Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


TENNIS GARDEN - Tomadini scatenato, il Real Madrink scivola

Il Costanteam si aggiudica 4-3 la combattuta e frizzante sfide e punta in alto...

REAL MADRINK - COSTANTEAM 3-4
Gol: 2' Tomadini, 6' Vitor, 13' Paquola. Nella ripresa: 2' Vicario, 9' Tomadini, 10' Tomadini, 19' Riccardo Furlan. 

REAL MADRINK: Poian, Caccavo, Racioppi, Paquola, Moro, Vitor, Lorenzo Furlan, Riccardo Furlan. Allenatore: Michele Paquola.
 
COSTANTEAM: Martin,  Vicario,  D'Odorico, Ricciardi, Dennys, Romano, Rossi, Vakanda, Tomadini. Allenatore: Pietro Reinero.
 
ARBITRO: Bulfone (Udine). 
 
NOTE - Ammonito: D'Odorico. Tiri liberi 0/0 - 0/0.
 
Al Tennis Garden di Pasian di Prato si gioca la sesta giornata del Torneo Open Estivo, Girone 2. Il Real Madrink e Costanteam sono volte ad accaparrarsi i tre punti in palio per continuare bene il loro percorso che è abbastanza lusinghiero. Le due contendenti, dopo una prima fase di assestamento, hanno trovato la quadratura di squadra, necessaria per proseguire l'iter volto a posizionarsi tra le prime in classifica. Pertanto, il solo fine è quello di superarsi con l'intento di acciuffare e portare a casa l'intera posta in palio.
 
LA CRONACA - Partono da subito gli uomini di capitan Tomadini con lo stesso che al 1' allunga la falcata lungo l'out sinistro e spara un forte diagonale che Poian sventa in corner. E' il preludio al vantaggio dei blacks proprio con Tomadini che dopo un giro di lancette scatta e semina Moro per poi calciare un forte diagonale che si insacca sul palo opposto.
Replicano gli uomini di Paquola con Moro che si coordina e calcia una violenta bordata che sorvola di poco il legno. Ancora il piè veloce Tomadini scatta e conclude con una sventola che accarezza la traversa. Non ci stanno i blancos che replicano con Moro dalla distanza con Martin che agguanta la sfera. Apertura geometrica al 4' di Paquola per Vitor che dal limite calcia una stoccata parata da Martin.
Pareggio del Real Madrink al 6' quando Riccardo Furlan si guadagna e calcia il corner per l'accorrente Vitor che in area batte prontamente e beffa il portiere mandando il pallone a gonfiare la rete.
Il match è acceso con continui ribaltamenti sui due fronti degli attacchi e gli astanti se ne rendono conto godendo il bel gioco espresso in campo. Al 12' il possente Vicario stoppa la palla dalla mediana e si invola verso la porta calciando una fucilata che Poian smanaccia in angolo. Un minuto dopo il vantaggio dei blancos ad opera di Paquola che cattura la palla in mediana, avanza e sferra un sinistro preciso ed angolato che coglie il montante interno e rotola in gol trafiggendo il portiere pur proteso in tuffo.
Dalle retrovie controlla bene e rilancia ad hoc i suoi compagni Vicario che appoggia a Ricciardi, dai e vai con D'Odorico che conclude sul fondo. Riparte il Real Madrink con Riccardo Furlan mai domo, cattura la sfera avanza e calcia una violenta staffilata che va a stamparsi sul legno. Scatta Tomadini al 22' che calcia  un violento sinistro a lato. Ancora Tomadini sul finire del tempo si invola ed esplode una gragnuola che va ad incocciare sulla traversa. Ultimo minuto con Paquola che scatta e con un fendente velenoso fa scuotere la rete esterna lambendo il montante.  
 
Secondo tempo con lo stesso canovaccio, ovvero le due formazioni partono sin dall'inizio a testa bassa. Racioppi dall'out sinistro avanza per poi concludere forte con Martin che ci mette una pezza. Folata pericolosa al 2' dei blacks che pareggiano con Tomadini che scodella la palla in area per Vicario, questi da due passi buca la rete.
I blancos accusano qualche affanno e non fanno girare bene la palla, porgendo il fianco agli avversari pronti ad offendere. Al 4' c'è il calcio piazzato di Moro che con un tiro a giro sfiora la traversa. Ancora l'infaticabile Moro avanza e calcia un forte rasoterra che lambisce il palo. Costanteam fiuta e scova i varchi lasciati liberi dagli avversari rendendosi pericoloso con Dodorico e Dennys. Agguanta poi il vantaggio al 9' quando D'Odorico scodella a dovere la sfera a Tomadini scattato in area; questi elude l'uscita del portiere e centra il bersaglio.
Altro giro di lancette e tripletta per il bomber Tomadini che, sulla rasoiata sferrata da Vicario, riprende il pallone in area ed insacca sull'uscita dell'incolpevole Poian.
Ora il pallino è in mano ai blacks che fanno il bello ed il cattivo tempo approfittando dei continui svarioni dei blancos. In panchina fa il diavolo a quattro mister Paquola cercando di scuotere i suoi uomini. Vi riesce in parte in quanto il Costanteam continua ad attaccare. Va vicino al gol Ricciardi quando calcia una sventola che Poian sventa in corner. Corre il 13' con Paquola che lancia Moro che dal limite colpisce la sfera al volo mandandola ad accarezzare il palo. Ancora Paquola si incarica di battere a rete al 14', Martin c'è.
Non si arrende il funambolico ed irascibile Paquola che un minuto dopo avanza e dalla distanza esplode un destro velenoso che coglie il montante, sulla ribattuta è molto lesto Riccardo Furlan ad insaccare con un preciso rasoterra.
Ultimi minuti di gioco con i blancos in attacco per cercare di pareggiare le sorti dell'incontro ma inevitabilmente espongono il fianco ai blacks che con una bella ripartenza al 22' mancano il gol con Vicario che calcia da pochi metri mandando il pallone di poco alto.
Finisce la bella contesa con la vittoria meritata del Costanteam che risale la classifica e si porta nelle prime posizioni. Il  Real Madrink dovrà necessariamente rivedere la fase difensiva se non vorrà sprecare quanto di buono fatto vedere in quella offensiva. 
 
IL DOPO GARA - Al termine della gara capitan Samuele Tomadini sottolinea soddisfatto:" Il team è cresciuto e ha fatto vedere molte cose apprezzabili. Nel primo tempo abbiamo regolato bene la gara con scambi di palla veloci ed andando in vantaggio, ma loro hanno poi controbattuto bene e ci hanno dato del filo da torcere. Nel secondo tempo c'è stata la nostra reazione fatta di ottimi scambi palla e ripartenze mozzafiato che hanno messo in difficoltà la retroguardia avversaria. Gli ultimi attacchi ci hanno colto un pò in fase calante laddove abbiamo subito il terzo gol. Ma alla fine abbiamo meritato i tre punti e ora si punta in alto senza mollare e restando concentrati. Sono contento della mia squadra e con questo spirito agonistico ci toglieremo altre soddisfazioni".
 
Mimmo da Silva

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/HSZlcou.jpeg

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 21/06/2024
 

Altri articoli dalla provincia...






SERIE B - Grzelj fa sognare le Eagles

Tutto il mondo (almeno quello del futsal) già lo sapeva. Perchè Tita Pittini, da sempre suo estimatore e fine stratega , non ha mai avuto dubbi: doveva essere...leggi
04/07/2024













Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,12161 secondi