Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


EUROPEADA - Adamic: "Orgoglioso dei miei ragazzI"

La squadra degli Sloveni d’Italia parte avanti con due reti di Codromaz, poi subisce la rimonta della Selezione del Friuli, che vince 4-2. Nonostante il ko, l’allenatore esce dal match con qualche certezza in più: "Gli avversari hanno meritato il successo, ma finché avevamo benzina abbiamo dimostrato la nostra forza"

Finalmente l’Europeada ha avuto inizio ed è cominciata con il botto, mettendo di fronte, nel caliente derby, la Selezione del Friuli e gli Sloveni d’Italia. Il match ha regalato grandissime emozioni e spettacolo, con gli Sloveni bravi a reggere specialmente nella prima frazione di gioco e riuscire a portarsi avanti per 2-0 con la doppietta d’applausi di Codromaz. Nel lungo periodo, la qualità della squadra del Friuli si è fatta sentire e i ragazzi allenati dal duo Lizzi-Trangoni sono stati capaci di ribaltare le sorti della sfida con il 4-2 finale che li fa volare in vetta al loro girone.

Esce con una sconfitta all’esordio il mister degli Sloveni d’Italia Mario Adamic, il quale racconta in breve il combattuto incontro di quest’oggi: "Sicuramente posso affermare che si è giocato a un livello molto alto, entrambe le squadre hanno fatto divertire. Noi siamo stati bravi a reggere i ritmi e giocarcela alla pari. Molto bravo il nostro portiere a salvarci più volte, poi noi siamo stati abili a trovare il gol con Codromaz. Nella ripresa sapevamo che il Friuli sarebbe partito forte, ma in una nostra sortita offensiva abbiamo piazzato il raddoppio con una grande conclusione, sempre di Codromaz. Noi stavamo dando tutto, purtroppo il Friuli ha alzato ancora di più i propri ritmi e abbiamo preso il primo gol perché i miei ragazzi si sono fermati per un fallo commesso in area che avrebbe portato al rigore, ma il direttore di gara giustamente ha lasciato correre e Osso ha trovato il gol. Successivamente, ci siamo un po' disuniti e pochi istanti dopo abbiamo subito anche il 2-2 con una punizione di Tonizzo deviata che sfortunatamente ha spiazzato il nostro portiere. Col passare del tempo, noi siamo calati, i calciatori del Friuli hanno messo in campo grandi giocate di ottima tecnica e sono riusciti a trovare altre due reti (Costa e Ruffo), con noi proiettati in avanti. Il Friuli ha meritato il successo, però noi non stavamo rubando assolutamente nulla e forse due reti di differenza sono esagerate. In ogni caso, complimenti a loro per la vittoria, ma sono comunque contento della prova dei miei giocatori".

L’allenatore si sofferma anche sui calciatori a sua disposizione, sottolineando con entusiasmo il fatto di essere riuscito a coinvolgere tanti ragazzi e di aver costruito una bella squadra: "Posso affermare con grande gioia che ho davvero un’ottima rosa, molto buona e ben distribuita in tutti i ruoli. Certamente il Friuli si è dimostrato molto forte e se non l’avessimo presa nel girone avremmo potuto andare molto lontani. Rispetto a due anni fa, il livello è salito drasticamente e ho a disposizione tantissimi giocatori che giocano in Eccellenza. Poi mi fa molto piacere essere riuscito a coinvolgere gli Sloveni della Val Canale e della Provincia di Udine, oltre che delle Valli del Natisone come Codromaz. Sono molto contento di tutti i miei giocatori a mia disposizione, siamo molto uniti e peccato solo aver preso il girone più duro, giocando contro squadre molto forti e attrezzate".

Infine, l'allenatore della minoranza slovena analizza le possibilità di passaggio al prossimo turno della propria squadra, sapendo che il cammino sarà in salita, ma certamente lotteranno fino alla fine per cogliere bei risultati: "Da questa edizione hanno cambiato il criterio di non poter affrontarci già al girone, dove principalmente ci si affrontava contro compagini di altri Stati. Da quest’anno potevamo già alla prima fase affrontare il Friuli e così è stato. Certamente non siamo stati fortunati con il sorteggio, ma ribadisco, continueremo a giocare con lo stesso spirito avuto oggi e cercheremo di prenderci la vittoria nella prossima contesa, anche se ci aspettano dei test molto probanti. Proveremo a ottenere due successi anche se il secondo posto sarà quasi impossibile. Noi continueremo a lottare per toglierci delle belle soddisfazioni".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/at23j8T.jpeg

https://i.imgur.com/vRzfmq3.jpeg

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 30/06/2024
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,11654 secondi