Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


L'ACCORDO - Triestina e Ism: alleanza strategica per lo sviluppo SG

La Primavera maschile e le formazioni femminili della compagine rossoalabardata si alleneranno a Gradisca di Isonzo, rafforzando la collaborazione conil club gradiscano e valorizzando il Trofeo Nereo Rocco

L’Ism Gradisca e la Triestina si sono alleate per sviluppare il settore giovanile e, per il vivaio della compagine del capoluogo FVG, questo significherà avere una importante base di “sfogo” vista la mancanza di spazi e di un proprio centro sportivo (finora) a Trieste. A Gradisca di Isonzo si alleneranno e giocheranno la Primavera maschile e alcune formazioni femminili del club professionistico rossoalabardato.

Il presidente dell’Itala, Stefano Forte, ha commentato in conferenza stampa: “Sono molto orgoglioso di questo accordo di fondamentale importanza per la città che rappresentiamo e per tutto l'Isontino. Avere una società come la Triestina nel nostro centro sportivo è un grande onore e il club alabardato trova quello che cerca, ovvero uno stadio e quattro campi di allenamento. Con questo accordo puntiamo anche a far crescere il Trofeo Nereo Rocco, giunto alla 38ma edizione, e per la finale della 40ma ci piacerebbe riuscire a giocare nello stadio intestato a Rocco”.

Sebastjan Komel, il direttore operativo del settore giovanile della Triestina, afferma: “Questo progetto fuori Trieste non significa dimenticare Trieste. Anzi, abbiamo voglia di lavorare e crescere sul nostro territorio e ci saranno occasioni per garantire la giusta attenzione in futuro”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Accordo di collaborazione tra Triestina e ISM Gradisca
Trieste, 04/07/2024
Comunicato stampa

Nel pomeriggio di oggi è stato presentanto presso la Sala Stampa dello Stadio Rocco l’accordo di collaborazione tra US Triestina Calcio e ASD Itala San Marco Gradisca a livello di Settore Giovanile. Alla conferenza sono intervenuti l’Amministratore Delegato Sebastiano Stella, il Presidente dell’Itala San Marco Gradisca Stefano Forte, il Club Manager Giambattista Domestici, il Direttore del Settore Giovanile Bojan Kurjakovic, il Direttore Operativo Settore Giovanile Sebastjan Komel e l’Assessore allo Sport della città di Gradisca d’Isonzo Stefano Capacchione.

L’Amministratore Delegato Sebasatiano Stella: “Stiamo cercando di espandere i nostri confini grazie alle collaborazioni vista la difficoltà nel trovare campi da calcio dove allenarsi. Abbiamo un settore femminile e un settore giovanile importanti che andranno crescere sempre di più, di conseguenza nasce la necessità di avere dei centri sportivi all'altezza. Stiamo cercando di andare incontro al territorio e il territorio ci sta venendo incontro, il segnale che vogliamo dare è forte: abbiamo bisogno di diffondere il nome della Triestina, e forse anche di ricostruire un po’ la sua reputazione dal punto di vista del Settore Giovanile. La relazione è di medio e lungo termine, l’idea è quella di mantenere i rapporti anche quando avremo il nostro centro sportivo”.

Il Presidente dell’ISM Gradisca Stefano Forte: “Per noi è di fondamentale importanza, per tutto l’Isontino e soprattutto la cittadina di Gradisca d'Isonzo, che una società importante come la Triestina venga a collaborare con noi nel nostro centro sportivo.
Abbiamo uno stadio, abbiamo quattro campi d'allenamento, e grazie anche alla Triestina siamo certi di poter migliorare le strutture, in un territorio dove c’è già comunque un grande interesse nei confronti della società. Penso che anche all'interno di questo tessuto socioeconomico possano esserci degli imprenditori che vogliano sposare questo progetto.”

Il Club Manager Giambattista Domestici: “Dal punto di vista socio-geografico il motivo principale dell’accordo per quanto riguarda
Gradisca è che l’interesse per la Triestina, anche come blasone e storia, non si ferma alla sponda Giuliana dell'Isonzo. Per noi diventa un asset fondamentale dal punto di vista strategico territoriale, ed è dal primo giorno che parliamo di due concetti a me molto cari:
inclusione, e umanizzare la nostra la nostra proprietà, perché noi siamo delle persone, non un fondo. Nel progetto che ci ha presentato Stefano Forte e il Project Manager Cesare Toso con i loro collaboratori, uno dei punti principali era GO!2025, Nova Gorica e Gorizia capitale europea della cultura 2025, perché lo consideriamo un’aspetto molto importante dal punto di vista di appetibilità del territorio. È un esempio di inclusione e multietnicità”.

Il Direttore Settore del Giovanile Bojan Kurjakovic:
“Pensando a com’era il Settore Giovanile della Triestina, dove si allenavano e come si allenavano, ci siamo detti che se vogliamo far crescere i ragazzi abbiamo bisogno di infrastrutture, che a Trieste purtroppo mancano, così come di istruttori e di organizzazione.
Abbiamo visto i campi, e i ragazzi non potevano allenarsi più di un’ora e un quarto per questioni di spazio. Con queste premesse, non è possibile fare un buon percorso che porti un ragazzo in prima squadra. In primis dobbiamo pensare alle infrastrutture. Il centro sportivo arriverà fra qualche anno, ma non abbiamo tempo da perdere, dobbiamo costruireun Settore Giovanile importante. Quest’occasione di collaborazione con l’Itala San Marco è stata fondamentale per noi e
per loro. Avremo spazio per crescere tutti insieme. Porteremo a Gradisca il Settore Giovanile Femminile e la Primavera, facendo in modo che tutte le squadre abbiano un tempo di allenamento di minimo due ore. E poi dobbiamo dare ancora più qualità con educatori e tutto quello che serve per poter lavorare per il futuro della Triestina”.

Il Direttore Operativo Settore Giovanile Sebastjan Komel: “Oltre alle parole ci vuole anche la pratica per costruire il futuro. Ci siamo trovati a livello umano, tanta umiltà e desiderio di fare cose importanti. Con questo progetto al di fuori del territorio Triestino non vogliamo dire che ci siamo dimenticati di Trieste. Ad affiliazioni e opportunità si darà un’attenzione particolare in futuro”.

L’Assessore allo Sport di Gradisca d’Isonzo Stefano Capacchione:
“L'amministrazione comunale è molto orgogliosa di questa collaborazione. Parliamo di formazione di giovani, di visibilità, di comunità, e quando il Presidente Forte è venuto a parlarmi di questo progetto non nascondo di aver provato una certa emozione. La Triestina è una società che si sta ringiovanendo, con obiettivi importanti.
Gradisca è una cittadina che ha ospitato molti campioni, e ancora adesso abbiamo tornei riconosciuti a livello internazionale. È bene che la Triestina faccia le sue attività anche in una struttura come quella di Gradisca, che merita questa grande collaborazione.”

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 04/07/2024
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,44574 secondi