Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


EUROPEADA - Friuli in finale a vele spiegate

La netta affermazione colta sullo Sydsleswig (3-0) spalanca le porte della gara conclusiva e decisiva del torneo, che vedrà la squadra del tandem Lizzi - Trangoni sfidare nel primo pomeriggio l'Occitània

SYDSLESWIG - FRIÛL 0-3 (p.t. 0-1)
Gol: al 15’ Lascala (rig.); nel secondo tempo, al 37’ Campana, al 39’ Ruffo.

SYDSLESVIG - DANEN IN DEUTSCLAND: Wolz, Nitschke (20’st Meyer), Happich, Afriyie, Nøhr, Siemonsen, Larsen, Morten Wegner, Susten, Adonaï, Erik Wegner (1’st Thiewer). Allenatore: Tore Wächter.

SELEZION DAL FRIÛL: Manuel Lizzi, Trevisan, Almberger, Vettoretto, Osso Armellino (20’st Solari), Lascala (25’st Costa), Nagostinis (41’st Cucchiaro), Campana, Nadalini, Simone Lizzi (8’st Ruffo), Durat. Allenatori: Mauro Lizzi e Devid Trangoni.

NOTE – Ammoniti: Simone Lizzi, Osso Armellino e Happich. Calci d’angolo: 2-1 per il Friûl. Recupero: 1’ e 0’.

FLENSBURG. Continua a sorprendere il Friûl, che supera i padroni di casa della minoranza danese in Germania (3-0 il risultato finale a favore dei friulani), conquistando, alla sua prima partecipazione, la finalissima dell’Europeada, il Campionato Europeo di calcio delle minoranze linguistiche storiche.
Partita dominata dal Friûl fin dalle battute iniziali, con i danesi (compagine con alcuni interpreti degli anni ‘80) apparsi molto stanchi dopo le quattro gare disputate in cinque giorni; al contrario, l’ampio turnover adottato dal duo Lizzi-Trangoni nel corso del torneo, ha permesso ai friulani di prendere, fin da subito, la partita in mano.
Già al 3’ il Friûl trova la via della rete con Campana, ma il gol viene annullato per fuorigioco. La rete del vantaggio giunge al quarto d’ora, grazie al calcio di rigore procurato e trasformato da Lascala.
Nel prosieguo del primo tempo è netta la supremazia degli ospiti, ma il risultato non cambia e la prima parte di gara termina sull’1-0.

Nel secondo tempo continua il predominio dei friulani, che vanno vicini al raddoppio in più occasioni ma lo concretizzano solo al 37’ con Campana che, su assist di Nagostinis, calcia in porta da dentro area. Passano solo 2’ e arriva il 3-0 ad opera di Ruffo, che appoggia la sfera in rete sull’assist ravvicinato di Costa, a sua volta lanciato lungo da Solari. Gara chiusa e minuti finali di pura accademia.

Sabato alle ore 14, al Manfred Werner Stadium di Flensburg, finalissima contro l’Occitània, che nell’altra semifinale ha superato per 4-0 il Team Koroska, la rappresentativa della minoranza slovena in Carinzia.

Andrea Citran

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 06/07/2024
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,25931 secondi