Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Free Image Hosting at FunkyIMG.com
Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Edizione provinciale di Pordenone


PORDENONE - Mancuso nel finale stende il ramarro. Bassano ai play-off

Sconfitta indolore per i neroverdi che chiudono al terzo posto. Burrai espulso nel finale salterà la prima gara della post season

Una rete di Mancuso a due minuti dalla fine regala tre punti alla Sambenedettese, costringendo il Pordenone alla seconda sconfitta consecutiva. Passo falso che non cambia nulla a livello di classifica finale con i neroverdi che chiudono la stagione regolare al terzo posto (scontri diretti favorevoli nei confronti del Padova) presentandosi ai play-off dove affronteranno nel primo turno il Bassano. 
Partita vivace in terra marchigiana, con un Pordenone sceso in campo con numerose defezioni. A quelle per squalifica di Arma e De Agostini, si sono aggiunte quelle di Berrettoni, Pellegrini  e Stefani bloccati da problemi fisici.
Tedino schiera una linea difensiva inedita con Marchi e Parodi centrali di difesa con Semenzato e Zappa laterali. A centrocampo lo scacchiere classico con Burrai, Misuraca e Suciu con l’aggiunta di Bulevardi e Cattaneo. Davanti il solo Padovan a regegre il peso dell’attacco, per un indeito 4-5-1, mai visto in questa stagione.
Partenza su ritmi blandi con squadre guardinghe. A spezzare l’equilibrio arriva l’ autorete di Marchi, sfortunato nell’anticipare Mancuso, mandando la sfera sotto la traversa con Tomei immobile. In precedenza i marchigiani avevano acceso la sfida con una conclusione del bomber Mancuso respinta dal palo. Scosso il Pordenone, prova ad aumentare il proprio giro palla costringendo la Sambenedettese a rintanarsi nella propria trequarti. Prima del riposo arriva il pareggio. Atterramento di Misuraca in piena area: per l’arbitro non ci sono dubbi. Sul dischetto si presenta Burrai che batte l’estremo marchigiano.
Bello l’inizio della ripresa con le due rivali protese in avanti. Pericolosi i padroni di casa con due verticalizazzioni per Mancuso e Agodirin con le conclusioni fuori misura. Al 56’ buona percussione neroverde con un cross al centro dell’area per Bulevardi che gira verso la porta con la sfera troppo alta per impensierire Pegorin. Le squadrs si allungano creando ampi spazi alle ripartenze. Si susseguono i tentativi da una parte e dall’altra, ma il risultato sembra inchiodato. A schiodarlo il guizzo di Mancuso, bomber principe del girone, a 100’’ dalla fine, con un tocco preciso da sotto misura che si infila in rete. Game over. Nel finale episodio da cartellino rosso: Burrai colpisce con una gomitata Candellori facendosi espellere dal campo. Tegola pesantissima in vista della sfida play-off di domenica prossima contro il Bassano, che priva Tedino della mente di centrocampo.

La griglia play-off: (girone A)

PORDENONE - BASSANO
PADOVA - ALBINOLEFFE
REGGIANA - FERALPISALO'
GUBBIO - SAMBENEDETTESE

 Gianpaolo Leonardi

 

SAMBENEDETTESE - PORDENONE 2-1
GOL: 30′ pt Marchi (aut.), 42′ Burrai (rig.); st 43′ Mancuso.

SAMBENEDETTESE: Pegorin; Rapisarda, Di Pasquale, Di Filippo, Grillo (40′ st Candellori); Vallocchia, Bacinovic (21′ st N’Tow), Lulli; Mancuso, Sorrentino, Agodirin (30′ st Di Massimo). A disp.: Aridità, Bernardo, Pezzotti, Latorre, Ferrara, Mattia, Mori. All. Sanderra.

PORDENONE: Tomei; Semenzato, Parodi, Marchi, Zappa (23′ st Ingegneri); Cattaneo, Misuraca, Burrai, Suciu, Bulevardi (17′ st Martignago); Padovan (17′ st Pietribiasi). A disp.: D’Arsiè, Stefani, Buratto, Filinksy. All. Tedino.

ARBITRO: Panarese di Lecce. Assistenti: Scatragli e Pancioni di Arezzo.

NOTE: al 45′ st espulso Burrai. Ammoniti Padovan, Bacinovic, Pietribiasi, N’Ttow e Grillo. Angoli 3-4. Recupero: pt 0′; st 6′.

@RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 07/05/2017
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,90306 secondi