Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


A1 - Fattore campo dominante. Il Pulfero è campione d'inverno

Cinque gare, altrettante affermazioni per le squadre che giocavano in casa. Chiudono bene il girone di ritorno oltre alla formazione di Mottes anche Cerneglons, Orlanda, Deportivo e Warriors



Fattore campo dominante e nessuna sorpresa nell'undicesima d'andata degli Amatori Figc, girone A1, che manda in archivio il girone d'andata (al netto del recupero tra Staranzano e Barazzetto), incoronando il Torean Pulfero campione di inverno con due punti di vantaggio sul Pasian di Prato/Orlanda e 3 sul Cerneglons.
Oggi il Pulfero ha domato 4-0 in casa l'Ancona Due, colpendo con Zovatto, Beuzer, Iob e Medved. Hanno risposto le inseguitrici in maniera perentoria, l'Orlanda demolendo 6-0 il Barazzetto (a segno Fierro tre volte, Thomas Vittorio, Guariniello e Ivancea), e il Cerneglons superando un Basaldella che dopo soli 20' già perdeva 4-0; per il Cerneglons hanno mitragliato Bassetti, Carnir, Mansutti, Bernardo e Crozzoli.  
C'è stata sicuramente più lotta in Deportivo - Brugnera, che ha premiato 3-0 la squadra di Branco. Primo tempo equilibrato, nella ripresa il Deportivo passa su calcio di punizione (un'azione sulla quale i gialloblù ospiti hanno invano protestato). Nel momento migliore del Brugnera il Deportivo in contropiede raddoppia, per poi segnare il terzo gol quasi allo scadere. 
Infine. importante vittoria a Laipacco per i Warriors sullo Staranzano. Guerrieri che si portano a condurre grazie a Paravano, innescato da Bertoni. I bisiachi replicano su calcio di rigore, ma non reggono al pomeriggio indiavolato di Giancotti e Lancerotto, autentici trascinatori della squadra udinese. Che torna in vantaggio sugli sviluppi di una punizione calciata da Bertoni: sponda aerea di Furlan e Gaudino non perdona. Ed è super Bertoni a siglare il definitivo 3-1 al termine di una iniziativa personale. 

 
 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 15/12/2018
 

Altri articoli dalla provincia...




Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,04184 secondi