Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


PN - Il Vittorio Cappella riapre i giochi. Posocco: "Ci crediamo"

Il responsabile tecnico del team di Vittorio Veneto sottolinea: "La vittoria con il Valcolvera ci ha rimesso in corsa, vogliamo continuare su questa strada"



Nell’ultima giornata del 2018 colpo importante del Vittorio Cappella capace di infliggere la seconda sconfitta stagionale, per 0-2, alla ex capolista Valcolvera, abdicata proprio al triplice fischio in contemporanea con il pareggio ottenuto dal Calcio Giais ad Arzene.
Si è giocata al “Marco Polo” di Vittorio Veneto a campo invertito una gara tutto sommato equilibrata, con il Vittorio Cappella a rischiare poco e costruire qualche occasione da rete, non eclatante, nel primo tempo con Zanella e Zanette e gli ospiti a ribattere ma senza mai impensierire il portiere veneto. Al quarto d’ora della ripresa pressing vincente di De Conti e Casagrande in area nei confronti del portatore di palla avversario e approfittando di un suo errore, Casagrande ruba palla e fa centro portando avanti il Vittorio Cappella. La reazione della formazione di Perin è sterile, una traversa colpita ma sotto lo sguardo del portiere di casa e un gol annullato per fuorigioco sono le maggiori occasioni avute. A una decina di minuti dal termine punizione di Zanette indirizzata sul palo del portiere il quale non trattiene, irrompe Andrea Da Ros e raddoppia.

“Abbiamo affrontato questa partita un po’ affaticati – spiega il responsabile tecnico del Vittorio Cappella Michele Posocco – avendo giocato il sabato con il Cimpello, poi ci siamo ripresi. Vedo le altre rallentare e il campionato mi sembra piuttosto equilibrato. La nostra è una squadra buona con degli innesti e rinforzi importanti quali De Martin e Zanette. Purtroppo ci hanno penalizzato alcuni passi falsi, quello con il Cimpello regalando un punto quando potevamo e dovevamo vincere tranquillamente essendo gli avversari più che alla nostra portata. Ricordo una brutta partita contro il Milan Club che a quel tempo era ancora a zero punti e fummo sconfitti 4-0. Ci siamo un po’ tirati su in questa ultima gara vittoriosa con il Valcolvera e adesso speriamo di continuare su questa strada alla ripresa in febbraio”.
A proposito di Valcolvera, erano i campioni in carica dell’anno scorso. "Una bella soddisfazione batterli e soprattutto perché così facendo il campionato si è riaperto. Se perdevamo il distacco dalla prima sarebbe salito a otto punti e sarebbe finita lì per il nostro cammino. Invece con il pareggio del Giais la classifica si è accorciata e il Vittorio Cappella è nuovamente in corsa. Per il prosieguo adesso mi aspetto dai miei ragazzi un loro carattere combattivo come dimostrato nei confronti del Valcolvera, sempre sul pezzo e senza pause. Appena ci rilassiamo rischiamo di perdere le partite. Secondo me – gongola mister Posocco – la nostra è la squadra sulla carta più forte, sempreché tutti stiano bene e siano disponibili. Due anni fa avevamo fatto la fusione tra TecnoCad Cappella Maggiore e Vittorio Veneto da cui è uscito l’attuale Vittorio Cappella (il campo di gioco è il bell’impianto del Marco Polo) che quest’anno si è appunto rinforzato con alcuini giocatori di categoria Figc (De Martin e Zanella) e in mezzo al campo fanno la differenza. Ora vedremo la possibilità di tesserare qualcun altro in questa sessione invernale”.



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 03/01/2019
 

Altri articoli dalla provincia...




Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,02084 secondi