Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


UNION PASIANO - Lascia anche il presidente. Rossoblù da ricostruire

Dopo 4 anni Michele Bonotto si dimette dall’incarico. Per lui tre promozioni e una salvezza in Eccellenza. Possibile anche una fusione

L’Union Pasiano cambia completamente faccia. Dopo gli addii del tecnico Giulio Francomartin e del direttore sportivo Jonny Rosada è arrivato anche quello del presidente Michele Bonotto. Nella riunione tenutasi nella scorsa serata, lui assieme a tutto il Consgilio del club ha deciso di farsi da parte “ E’ un decisione sofferta  -esordisce Bonotto -ma indispensabile per permettere ad altri di portare avanti il club. Ci sono delle opportunità al vaglio. Credo sia opportuno che gli interessati debbano operare con i tempi giusti. Il mio mandato scadeva al 30 giugno prossimo dopo 4 anni, ho deciso di anticipare per non rivivere le vicissitudini che incontrai al mio arrivo, quando in pochi gironi mi trovai a dover iscrivere la squadra”.

Che orizzonte si prospetta per i colori rossoblù?
“Vedrete che verrra individuata la cordata che terrà alto il nome di Pasiano, l’Amministrazione Comunale è vicina al club e alla comunità”.

Cosa porterà con se di questi quattro anni?
“Personalmente ho scalato una montagna e sono rimasto in vetta. Tre promozioni e una salvezza mi hanno arricchito di numerose soddisfazioni. Ma non nascondo anche i grandi sacrifici e il tempo sottratto alla famiglia e al mio lavoro. Mi consenta di ringraziare i numerosi tifosi e gli sportivi nonché la società per avermi regalato affetto e permesso di vivere eventi indimenticabili. Ma i cicli finiscono e bisogna aver la consapevolezza di guardare avanti e prendere delle decisioni. Pasiano prima di tutto ha bisogno di energie e risorse nuove”.

A tal proposito si parla di una possibile fusione con una società confinate, cosa c’e’ di vero?
“So che ci sono degli incontri, ma è ancora presto per parlarne ufficialmente. Sono al corrente anche di alcune persone interessate a rilevare il club, ma anche qui è una situazione da approfondire. Qualcosa bolle in pentola e spero con tutto il cuore che dia continuità al club. E’ una piazza che deve proseguire a vivere dei suoi valori e del suo passato”.

Gianpaolo Leonardi

@RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 18/05/2017
 

Altri articoli dalla provincia...









SERIE D - Cjarlins e Tamai non così distanti. Ma torna Maccan

Cresce l'attesa per il derby regionale di domani all'Eros Della Ricca di Carlino, dove il Cjarlins Muzane riceverà la visita del Tamai. Lo stadio degli arancioceleste debutta quindi in serie D, offrendo un nuovo colpo d'occhio e l'assenza di barriere.  Il fischio d'inizio...leggi
20/10/2017

























Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,87867 secondi