Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Trieste


IL KO - La Triestina esce tra i fischi

Nel finale con Rolfini il Fano passa al "Rocco". Prestazione opaca dell'Unione contro un'avversaria rognosa

U..S. TRIESTINA CALCIO – A.J. FANO   0- 1
Gol: Rolfini 74’

U.S. TRIESTINA CALCIO (4-3-3): Boccanera; Troiani (76’ Hidalgo), Aquaro, Lambrughi, Pizzul (68’ Maesano); Porcari (76’ Finazzi), Coletti (68’ Meduri), Bracaletti; Petrella, Arma (60’ Pozzebon), Mensah.  A disp: Miori, Libutti, El Hasni, Codromaz, Celestri, Bellati, Serafino.  All. Nicola Princivalli

A.J. FANO (3-5-2): Thiam; Sosa, Magli, Fautario; Lanini (76’ Torelli), Eklu, Danza, Schiavini (88’ Gasperi), Pellegrini; Germinale, Rolfini (Fioretti 82’).  A disp: Nobile, Fabbri, Soprano, Fioretti, Melandri, King, Varano, Masetti, Lazzari, Troianiello.  All. Oscar Brevi

ARBITRO: Annaloro (Collegno - To)  ASSISTENTI: Dibenedetto (Barletta) Pappagallo (Molfetta – Ba)

NOTE: Recupero 0’ e 5’. Ammoniti: Pizzul, Porcari (Ts), Rolfini (Fa) per gioco falloso, Bracaletti (Ts) per comportamento non regolamentare. Espulso: Petrella (Ts) al 36’ del secondo tempo.

Esce tra i fischi dei tifosi la Triestina, sconfitta al Rocco, uno scivolone e una prestazione mal digeriti dai supporters. Terz'ultima di campionato per i rossalabardati, penultima in casa ospitando il Fano, compagine affamata di punti salvezza e piuttosto rognosa, come testimoniato dal ko subìto dal Mestre sette giorni fa in terra marchigiana. Unione col 4-3-3 e il rientro da titolare per Aquaro, Troiani e Petrella, quest’ultimo nel tridente offensivo insieme ad Arma e Mensah. Ospiti col 3-5-2 e una sola modifica rispetto alla vittoria col Mestre, in mediana viene schierato dal 1’ l’ex Pordenone Dejan Danza al posto di Andrea Lazzari.

Avvio deciso degli alabardati, subito attivi al primo possesso del match con una volata centrale di Bracaletti, il suo destro dal limite viene smorzato sul nascere da un difensore e l’azione sfuma. Copione della partita subito piuttosto chiaro, Unione con supremazia territoriale e possesso palla, ospiti chiusi nella propria trequarti e pronti ad attaccare gli spazi in ripartenza. Spunti di cronaca nei primi 20’ ne arrivano pochi, un timido tentativo di Petrella poco fuori dall’area al quarto d’ora con palla a lato, una punizione interessante mal gestita dal Fano poco prima, per il resto si fatica a trovare spazi e fluidità di gioco, gli ospiti rimangono accorti e concentrati e la sfida è bloccata. Al 24’ su una rimessa laterale, Bracaletti si inserisce di gran carriera e finisce a terra in piena area ospite, per Annaloro non solo non è rigore, ma anche giallo per simulazione al centrocampista. La contesa non regala occasioni fino al 35’, quando Lambrughi prima avvia l’azione, poi riceve una sponda di Arma andando a concludere a lato col mancino in diagonale da posizione molto favorevole. Si entra negli ultimi 5’ con Coletti che cerca la soluzione dalla grande distanza, Thiam incerto concede angolo non trattenendo il potente tiro. Sul corner che ne scaturisce, Arma schiaccia di testa da pochi passi e Thiam stavolta è reattivo alzando in angolo, poi senza esito. E’ di fatto l’ultima situazione degna di nota di un primo tempo con pochi sussulti, controllato dagli alabardati ma senza la necessaria continuità per arrivare al riposo in vantaggio.
Si riparte senza modifiche agli schieramenti e con la Triestina subito pericolosa dopo appena 50” grazie a un sinistro di controbalzo di Porcari, portiere fuori causa e palla che sfiora l’incrocio alla destra di Thiam.

E’ l’unico spunto di cronaca fino al 16’, quando la Triestina cambia il terminale offensivo centrale, fuori Arma e dentro Pozzebon. Gioco spezzettato, giocatori ospiti spesso a terra perdendo tantissimo tempo, si gioca pochissimo e si arriva così al 23’ con due cambi per la Triestina, fuori Pizzul e Coletti, dentro Meduri e Maesano. A un quarto d’ora dal termine un errato disimpegno spiana la strada a Rolfini che salta Labrughi e infila Boccanera in uscita, portando a sopresa avanti gli ospiti. Subito dopo dentro Finazzi e Hidalgo per Porcari e Troiani nell’Unione, Torelli per Lanini è il primo avvicendamento ospite. Ci prova la Triestina allo scoccare del 35’, un destro dal limite di Pozzebon termina a lato di poco portando a un corner, dal quale nasce una ripartenza marchigiana stoppata da Petrella con un fallo reputato da rosso diretto da Annaloro. Brevi toglie dal campo Rolfini ed inserisce Torelli, il pomeriggio resta nerissimo per gli alabardati, incapaci di imbastire una reazione degna di nota. A 2’ dal 90° Brevi inserisce Gasperi per Schavini, la Triestina cerca invano palloni lunghi verso l’area intasatissima, non arrivano occasioni e la partita termina con il successo ospite che rilancia le quotazioni salvezza del Fano e rende amarissimo il pomeriggio per la Triestina.

Tutti i campionati Regionali in DIRETTA LIVE!
Scarica la nuova App ItaliaGol

Link per Android
Clicca qui

Link per Apple
Clicca qui

 

Con la APP di FRIULIGOL sul tuo smartphone, oltre a leggere le news pubblicate quotidianamente sul sito www.friuligol.it, trovi tutti i campionati del Friuli - Venezia Giulia, dalla Serie A, ai dilettamti  il calcio a 5, il campionato Carnico  gli amatori e tutto il calcio giovanile.
Con la APP puoi seguire la tua squadra e il tuo campionato in tempo reale. Aggiornamenti disponibili su Desk - Mobile.

http://i.imgur.com/WqvPRi6.jpg

 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 23/04/2018
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,32699 secondi