Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


PROMO B - Bertossi: fiducia in Orlando. Del Riccio: ne verremo fuori

Il momento difficile dell'Ol3 nelle parole del presidente e dell'attaccante. "Il gioco c'è, il gruppo è unito, non finirà come l'anno scorso"



E’ un momento difficile per l’Ol3: la squadra arancione guidata da Alessandro Orlando si ritrova in una posizione scomoda di classifica nel girone B di Promozione con soli 9 punti in carniere e una vittoria che manca da due mesi, ossia dal derby casalingo con la Valnatisone. Il presidente Franco Bertossi ostenta comunque fiducia: "Col Mladost abbiamo dominato la gara, facendo esordire altri due giovani; purtroppo, i risultati non arrivano, ma sul piano del gioco la situazione non è negativa e sono convinto che la musica cambierà. Il tecnico? Orlando sta lavorando bene, non è in discussione". 

Abbiamo sentito sulle difficoltà dell'Ol3 anche l’attaccante Alex Del Riccio, classe ’96, da due anni a Faedis e con trascorsi importanti, i più recenti al Lumignacco e indossando la casacca della Gemonese. “Il momento non è semplice, stiamo comunque lavorando e, tralasciando gli infortuni che fanno parte del gioco, siamo tutti uniti per uscire da questa situazione e sono convinto che i risultati possano arrivare. La squadra e la voglia di far bene ci sono, quello che manca è solo quel pizzico di fortuna per spesso fa la differenza. Gli episodi ci stanno penalizzando in maniera incredibile”.
La recente sconfitta casalinga con il Mladost brucia parecchio: “E’ una sconfitta che proprio non ci voleva, tanto più perchè subita in casa dove dovremmo raccogliere con continuità risultati importanti e, quindi, punti. Chi era a bordo campo avrà sicuramente visto che, senza nulla togliere al Mladost, avremmo meritato qualcosa di più e nel secondo tempo la nostra mole di gioco è stata superiore a quella dell’avversario. Non siamo riusciti a riprendere la gara dopo il loro gran gol e, ripeto, meritavamo qualcosa in più”.
Del Riccio ha affrontato l’anno scorso con l’Ol3 il campionato di Eccellenza da cui la squadra è retrocessa e qualcosa sembra non essere cambiato. “Abbiamo cambiato pochi giocatori, il mister è nuovo, bravo come il precedente, ed è sempre una risorsa importante. Purtroppo è cambiato poco a livello mentale, stiamo rivedendo gli stessi fantasmi con cui abbiamo lottato l’anno scorso e con poco in più anche quel campionato sarebbe potuto andar diversamente. Stavolta però sono convinto che ce la faremo a venirne fuori". 
Sul proprio rendimento Alex Del Riccio spiega: “Le mie aspettative erano più alte, non posso negarlo. Ero partito bene, segnando 4 reti in 6 partite, poi purtroppo adesso sono fermo da un mese per infortunio e sto lavorando per rientrare presto”.
Le squadre giovanili dell’Ol3 stanno facendo bene, solo la prima squadra sta soffrendo e tanto...: "Ne siamo consapevoli e anche a causa di tanti infortuni spesso vengono in prima squadra numerosi ragazzi degli juniores ed effettivamente sono tutti bravi, volonterosi e stanno meritando, giocando al meglio, il loro campionato, e mi complimento con loro. Ripeto: siamo uniti, remiamo tutti nella stessa direzione, ci sono le condizioni per tirarci fuori da questa brutta situazione".
L'attaccante orange dice la sua anche sul campionato in generale: “E’ ancora presto per poter dare un giudizio finale e sbilanciarsi. A livello di nomi il Primorje può avere qualcosa in più soprattutto sul loro campo, un fortino sul sintetico, ma Pro Cervignano e Virtus Corno non scherzano neppure loro. Ho visto altre buone squadre quali il Sistiana, l’Ism e il Tolmezzo. Il campionato è lungo e può succedere di tutto e noi... dobbiamo pensare a salvarci”. 



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 05/12/2018
 

Altri articoli dalla provincia...












SERIE A - Zapata affonda l'Udinese

UDINESE – ATALANTA   1 - 3 Gol: 2pt e 17st e 35st Zapata, 12pt Lasagna  UDINESE: Musso, Stryger Larsen, Ekong, Nuytinck, Ter Avest, Fofana, Mandragora, Pezzella (28st Vizeu), D’Alessandro (21st Pussetto), De Paul, Lasagna. Allena...leggi
09/12/2018






















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,91664 secondi