Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


SERIE A - Roma spietata, Tavagnacco asfaltato

All'ora di pranzo arriva una pesante sconfitta casalinga (0-5) per la formazione di Rossi, Ospiti superiori, ma le friulane regalano troppo



TAVAGNACCO – ROMA   0 - 5 
Gol: 2pt Ciccotti 15pt Greggi, 4st Serturini, 27st Pugnali, 41st Simonetti 

TAVAGNACCO: Bonassi, Erzen, Camporese, Frizza, Zuliani (1st Donda), Errico, Cavicchia (21st Sevsek), Ferin, Kollanen, Mascarello, Pasqualini (39st Blasoni). Allenatore: Rossi. A disposizione: Buhigas, Iacuzzi, Winter, Virgili. 

ROMA: Pipitone, Labate, Swaby, Di Criscio, Bartoli, Bernauer (24st Coluccini), Greggi, Cicotti (32st Simonetti), Bonfantini, Serturini, Pugnali (29 st Zecca). Allenatrice: Bavagnoli. A disposizione: Casaroli, Lipman, Soffia, Piemonte. 

ARBITRO: Costanza di Agrigento 

NOTE - Ammmonite Bernauer, Errico, Donda. Pomeriggio nuvoloso, terreno in buone condizioni. Spettatori: 200. Recupero: 2’ + 5’. 

TAVAGNACCO. Choccante sconfitta casalinga del Tavagnacco che, all’ora di pranzo, rimedia una sonora “manita” dalla Roma di Elisabetta Bavagnoli, una delle icone del calcio femminile italiano. L’avversario è certamente di altra fascia rispetto alle “diroccate” (e in certi ruoli inadeguate) gialloblu: se poi incappi anche in una serie di errori da matita rossa è chiaro che il divario può assumere - com’è puntualmente successo - proporzioni vistose. Rossi deve fare a meno dei due esterni bassi (Cecotti a destra e Mella a sinistra): gli aggiustamenti si chiamano Erzen e Zuliani. Il centrocampo è folto e combatte ma, sul piano della qualità, il divario con le dirimpettaie è imbarazzante. Davanti, infine, Pasqualini deve “baruffare” con tutta la retroguardia nemica. Sono trascorsi soltanto 2’ è la difesa di casa viene colta nel sonno: Greggi pesca Ciccotti  la quale, senza ostacoli, riceve palla e fulmina Bonassi. E se Pugnali (murata da Bonassi) si divora qualcosa di clamoroso, il raddoppio è solo questione di secondi. Minuto 15: Cicotti invita Greggi che, con freddezza da veterana, infila con un rasoterra il portiere gialloblu. Al 25’ il primo squillo delle padrone di casa, ma Errico arriva scomposta all’impatto, vanificando un delizioso cross di Kollanen. Al 27’ Bonfantini “lucida” tutto il suo spontaneo talento, mandando al tiro Ciccotti: destro a giro, alto sulla traversa. Al 39’ Swaby imposta, sorvolando centrocampo e difesa nemiche e lanciando Bonfantini: ma la conclusione del 22 è perfettibile. Nell’intervallo Rossi toglie Zuliani (problema muscolare), inserendo la tosta Donda e invertendo la posizione di Erzen (la slovena “multitasking” trasloca a sinistra, nel tentativo di limitare Bonfantini); un brutto errore di Bonassi, però, archivia praticamente la gara. Sono trascorsi 4’ della ripresa: Serturini calcia un piazzato da posizione centrale che il portiere di casa dovrebbe gestire comodamente, ma la presa è quantomeno difettosa e la sfera scivola oltre la linea di meta. All’8’ - nell’unica, vera chance degna di questo nome per Camporese e socie - Pasqualini potrebbe accorciare ma, sull’imbeccata di Errico, l’ultima arrivata in casa friulana alza maldestramente di testa sopra la traversa. Al 22’ la Roma fa le prove generali del poker: Bonassi esce avventurosamente ma Pugnali, pur defilata, non trova la parabola ideale. Basta attendere però cinque minuti: leggerezza in uscita di Camporese, Ciccotti serve con i tempi giusti Pugnali e la prima gioia personale stagionale del numero 11 è realtà. Ma la “Lupa” non è ancora sazia: un’ azione dirompente di Bonfantini e una nuova incertezza di Bonassi generano il facile tap in a porta vuota di Simonetti. Adesso la sosta, per ripartire poi con sette giorni tostissimi. Sabato 26 è infatti in calendario la trasferta a casa Mozzanica, mercoledi 30 l’andata (casalinga) dei quarti di finale di Coppa Italia con la Juventus e sabato 2 febbraio un nuovo impegno domestico, quello con il Milan di Carolina Morace. 

Roberto Zanitti 



 

https://i.imgur.com/POmyGXt.jpg

https://i.imgur.com/BYUh4oQ.jpg

https://i.imgur.com/jR2GwTf.jpg

https://i.imgur.com/w0KPgrL.jpg

https://i.imgur.com/1UNuKGx.jpg

https://i.imgur.com/xdb3z7X.jpg

https://i.imgur.com/DBAI5qL.jpg

https://i.imgur.com/89zV1My.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 12/01/2019
 

Altri articoli dalla provincia...








NAZIONALE - Mauro, doppietta da urlo!

Un anno e mezzo a secco con la maglia azzurra, tre reti nel giro di quattro giorni: Ilaria Mauro sembra aver ritrovato la giusta ispirazione offensiva. Dopo il gol rifilato venerdi scorso al ...leggi
22/01/2019











Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,03275 secondi