Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


PRIMA B - Cesca, prodezza (ma quel gomito...). Picco-Rebbelato boom

L'Union Martignacco riesce a venire a capo del Teor dopo un match palpitante, vinto dalla squadra di Crapiz in rimonta per 2-1

https://i.imgur.com/7TSW614.jpg

Per l’Union Martignacco quello di oggi si presentava come un match ad elevato quoziente di difficoltà contro una squadra esperta come il Calcio Teor invischiata nella lotta per evitare i play out e giunta a Martignacco con il coltello tra i denti. Pronti, via e il giallorosso Cesca mette al tappeto Cattunar con una gomitata non vista dal signor Suciu della sezione di Udine provocandogli una forte tumefazione all’orbita oculare. Su un terreno di gioco che non permetteva grandi giocate i padroni di casa nel primo tempo sono contratti e non riescono a costruire trame degne di tal nome e allora il Teor ha la possibilità di dire la sua. Beccato dal pubblico costantemente e per tutta la partita per la rudezza con cui cerca di liberarsi dalle marcature, bomber Cesca al 18’ dimostra di poter ancora dire la sua a quarant’anni e sblocca la partita con un eurogol da cineteca calciando al volo dalla trequarti ed infilando la palombella nel sette, per il vantaggio ospite. La misura dell’ultimo passaggio dei ragazzi di Crapiz è spesso imprecisa mentre gli ospiti ancora per qualche minuto riescono ad essere più pericolosi.
Con il passare del tempo però il Martignacco aumenta la pressione e il Teor erge il muro a difesa del vantaggio. Al 27’ capitan Ziraldo servito da Pascutti calcia alto da posizione favorevole. Al 31’ Rebbelato scalda i motori e tira una sassata dal limite senza esito. La pressione dei padroni di casa si fa importante ma la finalizzazione rimane un problema per gli attaccanti di casa che non riescono a controllare agevolmente i rimbalzi del pallone a causa del terreno di gioco. Al 38’ il Teor invece potrebbe raddoppiare con Zanin che serve Gourchane che con la punta anticipa il movimento di Gritti e lo supera ma colpisce il palo e la difesa riesce a pulire l’area. Al 40’ Morandini defilato sulla sinistra a livello del vertice dell’area piccola esplode un destro sul quale Flebus è reattivo e alza sopra la traversa. La prima frazione di gioco finisce con i blugranata costantemente nella metà campo avversaria ma poco prima del fischio finale un rilancio a liberare mette Gourchane di fronte a Gritti che dieci metri fuori dall’area riesce a sventare il pericolo con i piedi.
Un Martignacco determinato a ribaltare la situazione trova il pareggio già al 4’ della ripresa: dagli sviluppi di una punizione sulla trequarti destra Picco col mancino mette in mezzo, Rebbelato è il più lesto a raccogliere la respinta della difesa e a scagliare la sfera in rete, per il pareggio dei padroni di casa. La pressione dei ragazzi di Crapiz aumenta e anche la fiducia. Al 18’ occasionissima per Pascutti che raccoglie un lancio millimetrico di Picco e calcia tutto libero davanti a Flebus che però con una notevole reattività respinge il tiro a mezza altezza. Al 23’ il Martignacco reclama un rigore per atterramento di Pascutti in area ma per il direttore di gara è un nulla di fatto. Al 26’ il giallorosso Cesca viene murato dalla difesa di casa su un tiro da posizione favorevole.
Gli ultimi minuti sono però di marca blugranata e al 38’ da una punizione dalla sinistra è ancora il mancino di Picco a portare al gol Rebbelato che incorna al limite dell’area piccola e porta al vantaggio blugranata che resterà tale fino alla fine. Quasi sul fischio finale Gritti ci mette il sigillo e con la manona si distende a terra respingendo in angolo la conclusione di Zanin liberato da una spizzata di Cesca. Finisce così con una doppietta per bomber Rebbelato che mercoledì nel recupero a Basiliano ritrova la sua vecchia squadra ma con un biglietto da visita niente male. Il Calcio Teor ha perso una ghiotta occasione per allontanarsi dalle sabbie mobili ma ha alcuni elementi che possono fare la differenza nella categoria e sarà lì a poter dire la sua su tutti i campi.

Foto: Adriano Peresano (FotoCalcio.it).

https://i.imgur.com/fTcc1qR.jpg

https://i.imgur.com/EcHxu03.jpg

https://i.imgur.com/1pQYIkb.jpg

https://i.imgur.com/j11ROyp.jpg

https://i.imgur.com/CiTSMWV.jpg

https://i.imgur.com/NKhcZ2X.jpg

https://i.imgur.com/GKHiKnq.jpg

https://i.imgur.com/GiBY41P.jpg

https://i.imgur.com/ph7G7Y4.jpg

https://i.imgur.com/0bpcZDV.jpg

https://i.imgur.com/o1Rvt43.jpg

https://i.imgur.com/pQlSC83.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 20/01/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,29694 secondi