Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


MANZANESE - Il gol di Moras garantisce il terzo posto

Il “dieci” arancione timbra per la 17ª volta il cartellino delle marcature e resta secondo dietro al trentino Aliù. Partita vibrante, Menato chiama al lavoro Calligaro, Fyda scuote la traversa su punizione dai 25 metri

MANZANESE – LUPARENSE 1-0 (p.t. 0-0)
Gol: nella ripresa al 30’ Moras.

MANZANESE: Calligaro, Duca (27’st Cestari), Felipe Dal Bello, Bevilacqua, Medico, Bradaschia (39’st Nchama), Capellari (3’st Casella), Nastri, Moras, Gnago (1’st Fyda), Nicoloso (39’st Delle Case); a disposizione Da Re, Codromaz, Calcagnotto, Hadzic. Allenatore Roberto Vecchiato.

LUPARENSE: Corà, Meneghini (48’st Stangaccio), G. Zanella, M. Zanella, Rubbo, Beccaro, Fracaro (36’pt Baccolo), Chajari, Menato (23’st Florian), Venitucci (18’st Munaretto), Finocchio (8’st Forte); a disposizione Bacchin, Vergerio, Cenetti, Stringa. Allenatore Nicola Zanini.

ARBITRO: Riccardo Fichera di Milano. Assistenti: Carlo De Luca di Merano e Gabrio Pulcinelli di Siena.

NOTE – Ammoniti: Meneghini (41’pt), Baccolo (10’st), Munaretto (41’st), Medico (44’st). Calci d’angolo 3-2 per la Manzanese. Recuperi 1’ e 4’30”.

MANZANO – Finalmente “porte aperte” al Morigi, per l’ultima della stagione regolare prima dei play-off. Alla formazione friulana basterebbe un pareggio per garantirsi il terzo posto, il che permetterebbe di disputare in casa la semifinale del post-season, ma mister Vecchiato, in conferenza stampa, ha dichiarato che, per l’ultima di campionato, vuole regalare una gioia ai tifosi “orange” che, dopo aver lungamente atteso, possono tornare a riempire le gradinate dello stadio. Alla fine di una piacevole partita di fine stagione, tutto sommato ben giocata da entrambe le squadre, ha avuto meritatamente la meglio la Manzanese grazie ad un gran gol di Marco Moras (giunto alla sua diciassettesima marcatura stagionale, secondo solo ad Aliù, del Trento) alla mezz’ora della ripresa.

Le squadre si affrontano a viso aperto, la palla viaggia velocemente da un’area all’altra. Al 6’ la prima opportunità per i padroni di casa: cross al centro di Bradaschia (ottima la sua partita) per la testa di Moras, la cui “palombella” a portiere battuto termina di un soffio alta sulla traversa. Sul versante opposto, tre minuti dopo, è Venitucci a rendersi pericoloso grazie ad un “tiro sporco”, con il pallone che lambisce il palo alla destra di Calligaro e ritorna in gioco. Dopo conclusioni non irresistibili di Gnago, Nicoloso e Finocchio, è ancora la squadra padovana a rendersi pericolosa, al 22’, grazie ad una gran giocata di Menichini per Venitucci ma, da buona posizione, spara alto. Al 26’ ancora un cross di capitan Bradaschia, al centro colpisce di testa Gnago, che spedisce il pallone alto sulla traversa. Due minuti dopo è Capellari a cercare la rete, ma la sua potente conclusione dalla distanza termina di poco fuori. Insiste la Manzanese, ci prova altre due volte con un Moras in giornata di grazia: la prima, al 30’, con un tiro strozzato parato facile da Corà, la seconda, al 38’, al termine di una buona azione manzanese, con tiro che termina sopra la traversa. Al 40’ Venitucci supera in velocità Medico, ma conclude alto, mentre al 43’ una bella azione di Rubbo viene conclusa sul fondo da Chajari. Ancora ospiti in avanti al 46’, ma Calligaro ci mette la mano e si salva in corner sul colpo di testa di Menato.

Nella ripresa parte in avanti la formazione di casa e, al 10’, Nicoloso manda incredibilmente sul fondo l’assist al bacio di Nastri, a sua volta ben servito da Bradaschia; è invece Moras, al 22’, a concludere, di controbalzo, fuori di un soffio. Giungiamo alla mezz’ora e la formazione “orange” passa meritatamente in vantaggio grazie ad un gran gol di Moras che si accentra e conclude a giro, dal limite, battendo, imparabilmente un esterrefatto Corà. Il gol da ancora più fiducia alla squadra di mister Vecchiato che al 35’ va nuovamente vicino al gol, ma il calcio di punizione di Fyda dai venticinque metri si stampa sulla traversa della porta difesa da Corà. Niente più da segnalare fino al termine; così la formazione del presidente Filippo Fabbro vince 1-0, si porta a casa i tre punti e attende, per mercoledì prossimo, la visita dell’Union Clodiense per la semifinale dei play-off. 

Andrea Citran

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 13/06/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07369 secondi