Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


ECCELLENZA - Tusini e Nardoni non capitolano. A Gemona finisce 0-0

Giallorossi più manovrieri, Chions pronto a colpire di rimessa. Kalin colpisce una traversa, Nardi e Zanetti impegnano i due portieroni. Pittilino: "Risultato giusto, contro una squadra solida e quadrata. I miei hanno dimostrato anche stasera di avere carattere"

Lo stesso risultato dell'andata: con 35 gradi o sottozero, Gemonese e Chions si annullano a vicenda e si contrastano con efficacia, disciplina e concentrazione. Anche stasera la sfida tra le squadre di Pittilino e Lenisa è terminata 0-0, un pareggio che permette ai giallorossi di portare l'imbattibilità in campionato a quota 16 turni e ai gialloblù di salire a quota 26 in classifica, a -1 dal Fontanafredda e a -2 dal tandem Lumignacco-San Luigi, oltre che di conservare la palma della formazione meno perforata con appena 6 reti al passivo. 
Il tecnico della Gemonese, Fabio Pittilino, ha così commentato l'andamento dell'incontro: "Ritengo il pareggio giusto, il Chions è arrivato qui confermandosi squadra molto quadrata e solida. Abbiamo avuto a lungo in mano il pallino del gioco, mentre gli ospiti si sono chiusi in difesa, per tentare di ripartire. Nel primo tempo non siamo riusciti a essere mai veramente pericolosi, il Chions invece in un'occasione con Roman Del Prete è risultato assai insidioso. Nella ripresa il canovaccio del confronto non è cambiato: ci abbiamo provato colpendo una traversa con Kalin, mentre Nardoni ha respinto con la faccia il colpo di testa di Nardi su azione di calcio d'angolo. Loro ripartivano con Zanetti, Roman Del Prete e Zusso, e Zanetti ha avuto una palla importante per segnare, ma nella circostanza Tusini è stato molto bravo. Ripeto, la divisione della posta mi sembra giusta, la squadra di Lenisa ha tenuto il campo con bravura, ma anche i miei ragazzi hanno disputato una prova importante: venivamo da alcuni giorni particolari per via della conquista della coppa Italia, ma abbiamo provato a dare il massimo per vincere la partita, dimostrando una volta di più di possedere il carattere necessario per continuare a essere protagonisti". (alma)

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 10/01/2017
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,91830 secondi