Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


PRIMA A - Vallenoncello e Rive, il pareggio è sorprendente ma giusto

Nonostante i 24 punti di differenza in classifica, i padroni di casa tengono in scacco lo squadrone di Bovio. Il match termina 1-1, con reti di Benedetto e Trevisanato



E’ difficile raccontare quanto successo oggi a Vallenoncello, anche per chi scrive.
Ventiquattro punti di differenza tra le due formazioni; sembrava una formalità farli diventare ventisette. Motivo in più il risultato dell’anticipo di ieri del Maniagolibero, andato provvisoriamente a dieci punti di distacco dal Rive d'Arcano.
Le premesse per la vittoria biancazzurra c’erano tutte e anche l’inizio di partita prometteva bene con Trevisanato (al rientro dopo il grave lutto familiare) che subito creava scompiglio nella difesa avversaria, servendo a Tomini una palla poi scivolata incredibilmente in corner. Ma il gol degli ospiti non è arrivato e  all’improvviso, una bordata su calcio da fermo di Benedetto ha invece portato in vantaggio i locali. Niente paura, sembra solo un incidente di percorso e tre minuti dopo è sempre Trevisanato a rimettere le cose a posto con un’incursione a centro area freddando Ronchese.
Da lì in poi tutti si aspettano un Rive che prende in mano la situazione, che mette a tacere i mugugni che già cominciano ad alzarsi in tribuna.

Squadre al riposo sull’uno pari. Fa niente dicono sempre in tribuna: il secondo tempo sarà un’altra storia. E’ lo è stata! Ma nessuno immaginava che fosse a favore della cenerentola gialloblu. Il Rive va ancora vicino alla segnatura (traversa piena di Righini), ma i giocatori di casa dimostrano di non aver alcun timore reverenziale e anche loro sfiorano il vantaggio in alcune occasioni, oltre a recriminare per un intervento dubbio in area di Barjaktarovic su De Rovere.
La partita termina in parità , un risultato assolutamente equo e corrispondente a quanto visto in campo.
Boccata d’ossigeno e di fiducia per i padroni di casa del neo mister Michele Gallini, subentrato a Luca Sonego da alcune settimane, nubi grigie all’orizzonte, invece, per la compagine di Bovio, attesa domenica prossima da una sfida con il San Quirino che potrebbe fungere da spartiacque per le rispettive ambizioni.



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 02/12/2018
 

Altri articoli dalla provincia...


























MERCATO - Trentin al Lignano, Marson a Vajont

È un mercato momentaneamente blando quello apertasi il 1° dicembre e il lavoro per i vari ds è febbrile alla ricerca di rinforzi o per sfoltire una rosa divenuta troppo numerosa. Dal ...leggi
04/12/2018








Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,89935 secondi