Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Trieste


TRIESTE - Campaner al Chiarbola. Kras, portieri cercasi

Il presidente dei biancocelesti Nordici ha individuato nell’ex tecnico del Sant’Andrea il successore di Stefani, passato alla corte del San Luigi, vice di Sandrin. Porte aperte a Rupingarnde, diverse partenze, alcune riconferme ma mancano ancora i portieri. Anche allo Zaule c’è chi va e chi arriva. Dal Costalunga probabili addii di alcuni senatori



E’ arrivata la fumata bianca in casa Chiarbola Ponziana con l’annuncio del presidente Nordici sul nuovo allenatore. A sostituire Lorenzo Stefani, passato al San Luigi come vice di Sandrin, è stato scelto Mario Campaner che ha appena lasciato il Sant’Andrea.
Procedendo verso la riviera muggesana, in casa Zaule Rabuiese si registrano alcuni addii di giocatori: se ne andranno il portiere Francesco Aiello, i centrocampisti Federico Aiello e De Bernardi e gli attaccanti Mihajlovic e Sgorbissa. Il ds Alessandro Samez ha, al momento, coperto con gli arrivi dell’estremo difensore Alex Jugovac dal San Luigi, dell’esterno basso mancino Tobia Sergi, reduce dall’esperienza al Lumignacco e tornerà in viola il fantasista Qiao Yi Chen (Sandro per gli amici).

Grossi movimenti al Kras da dove hanno le valigie in mano i portieri D’Agnolo (al San Luigi), Grubizza (al Ronchi), i difensori Kerpan (al Sistiana), Dukic (al Tamai), il centrocampista Vasques al Sistiana e l’attaccante Sabadin. Al momento urgono due portieri al neo mister Andrej Pahor che però è certo di avere con se, tra i riconfermati, i difensori Cudicio e Simeoni, i centrocampisti Petracci, Radujko e il fuoriquota Zappalà nonché le punte Kocman e Menichini.
Il Costalunga riparte da tre bandiere fisse, il difensore Marco Rossi e gli attaccanti Alessio Loche e Claudio Irti. Probabili invece partenze di alcuni senatori.




Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 17/06/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,01606 secondi