Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


SECONDA A - Incroci pericolosi in vetta

Rischio scivolate per Vigonovo e Virtus Roveredo, Gravis e Montereale cercheranno di mettere il sale sul duo di testa. San Leonardo e Valvasone alla finestra. Mancano le vittorie al Polcenigo e al Maniago, i requisiti per ottenerle dovranno esibirli ai “castellani” e al Tiezzo

Le prime quattro della classifica si affrontano a gare incrociate nel prossimo turno del girone A di Seconda categoria e la fuga di Vigonovo e Virtus Roveredo potrebbe esser messa in pericolo, sebbene i loro impegni siano casalinghi. I biancoblù della Virtus ospitano il Gravis che in trasferta ha colto tre vittorie su altrettante partite, segnando 12 reti e subendone tre soltanto, più o meno quanto fatto dalla formazione di mister Cozzarin in casa.
Il Vigonovo attende al “Pignat” la discesa del Montereale e sarà un’altra partita importante per i pedemontani dopo quella di domenica, culminata con la sconfitta contro l’altra capolista Roveredo. Due gare ravvicinate molto difficili quindi per la truppa guidata da Englaro. Fischio d’inizio posticipato alla 16.30.

Il San Leonardo ha la possibilità di far parte del gruppo di cui sopra, a patto di cogliere i tre punti nella gara fra le mura amiche contro il fanalino Zoppola che ha venduto cara la pelle prima di soccombere con il Valvasone. I quali blaugrana hanno anch’essi la possibilità di tenersi agganciati alle posizioni play-off però non possono farsi sfuggire l’occasione casalinga con il Sarone 1975, sì terzultimo ma con lo spirito giusto per rimboccarsi le maniche dopo la vittoria ottenuta nel derby con la Liventina, raggiunta in classifica.
A proposito dei biancazzurri, questi dovranno vedersela allo “Sfrisio” con il Barbeano, settimo, costretto alla recente divisione dei punti con la Real Castellana.
La squadra di Castions di Zoppola, posizionata a metà graduatoria con 10 punti, riceve il Polcenigo, un punto sotto, reduce da quattro sconfitte consecutive.
Non vince da tre turni il Maniago, un pareggio e due sconfitte ed ora i coltellinai proveranno a ottenere i tre punti con il Tiezzo, squadra abbastanza perforata finora con già 24 reti incassate.
Gara di centro classifica quella del “Giacomello” fra Spilimbergo e 3S Cordenons con gli ospiti ad aver vinto due volte e altrettante perse in trasferta ma è reduce dall’aver conquistato i tre punti casalinghi con il Maniago, dopo i saluti al tecnico Vivan a cui è subentrato l’ex trainer dell’Union Pasiano Damiano Viel. (fp)

PROGRAMMA e ARBITRI

Domenica, ore 14.30

SAN LEONARDO – ZOPPOLA
Michele Comar (Udine)

LIVENTINA – BARBEANO
Mattia Simeoni (Pordenone)

MANIAGO – TIEZZO
Francesco Muzzarelli (Udine)

REAL CASTELLANA – POLCENIGO
Francesco Lonati (Gradisca)

SPILIMBERGO – 3S CORDENONE
Gianalberto Gallina (Udine)

VALVASONE – SARONE 1975
Lorenzo Re (Basso Friuli)

VIRTUS ROVEREDO – GRAVIS
Luca Mongiat (Maniago)

VIGONOVO – MONTEREALE (ore 16.30)
Federico Calò (Udine)


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 08/11/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,01744 secondi