Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


SERIE A - Udinese a testa alta. Salentini più affamati

In vantaggio poco dopo la mezzora con Samir, i friulani commettono la solita ingenuità. Mani in area e il Lecce pareggia dal dischetto. Poca verve nella ripresa, minuto 36: Barak-Lapadula confezionano i tre punti per la squadra di Liverani

UDINESE – LECCE 1-2
Gol
: 36’ Samir. 40’ Mancosu (rigore), 36’st Lapadula.

UDINESE: Musso, Samir, Ekong, Fofana (25'st Zeegelaraar), Okaka (9'st Lasagna), De Paul, Walace, Sema, Ter Avest, Nestorovski, Becao. A disposizione: Perisan, Nicolas, Lasagna, Ballarini, Mazzolo, Palumbo, Oviszach, Compagnon, Lirussi, De Maio. Allenatore: L. Gotti

LECCE: Gabriel, Petriccione (38'st Tachtsidis), Lucioni, Paz (7'st Meccariello), Donati, Mancosu (13'st Majer), Lapadula (38'st Saponara), Falco, Shakhov, Calderoni (7'st Dell'Orco), Barak. A disposizione: Vigorito, Sava, Vera, Monterisi, Colella, Maselli, Rimoli. Allenatore: F. Liverani.

ARBITRO: Daniele Orsato sez. Schio

ASSISTENTI: Lorenzo Manganelli sez. Valdarno - Alessandro Giallatini sez. Roma 2. IV Ufficiale: Federico La Penna sez. Roma 1. Var: Piero Giacomelli sez. Trieste, A-Var: Daniele Bindoni sez. Venezia.

I bianconeri scendono al Friuli Dacia Arena con la certezza di poter disputare il prossimo campionato di serie A e pertanto il risultato non è un problema prioritario per la truppa di Gotti. Lo è invece per i salentini, solo una vittoria li possono tenere in corsa per la salvezza, visto anche il clamoroso tonfo del Genoa con il tranquillo Sassuolo.

A passare però per prima in vantaggio è l’Udinese al 36’ del primo tempo con un’incornata di Samir, trovatosi solo in area, ma lasciato colpevolmente libero di battere di testa alle spalle di Gabriel per l’1-0. Le ormai note ingenuità friulane si sono puntualmente fatte notare pochi minuti dopo quando Becao ha commesso un evitabile fallo di mano nella propria area. Il conseguente rigore lo ha trasformato con freddezza Mancosu, rimediando ai due precedenti penalty falliti, e al riposo le squadre sono in parità.

Nel secondo tempo il Lecce, ovviamente galvanizzato dall’immediato pari, tenta il tutto per tutto, prende possesso del gioco ma non impensierisce Musso più di tanto. Ma lo stesso minuto in cui, nel primo tempo, la squadra di Liverani aveva subito il gol, ora gli è decisamente favorevole. Al termine di un’insistita azione fra l’ex Barak e Lapadula, quest’ultimo mette il pallone in rete, infortunandosi, nel contempo, alla caviglia. Finisce così, l’Udinese esce comunque a testa alta e il Lecce ha ancora una chance salvezza nella sfida in via del Mare con il Parma. Il Genoa dovrà invece vedersela a Marassi con il Verona, mentre l’Udinese chiuderà la stagione in trasferta con il Sassuolo.          

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 29/07/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,28729 secondi