Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Trieste


BRIAN LIGNANO - In aumento la flotta triestina

Saltato l’accordo con Paliaga, la società del presidente Zeno Roma si rifà con due arrivi dal capoluogo giuliano. Lorenzo Stefani continuerà a far da vice a Gigi Sandrin e dal Sant’Andrea arriva il fuoriquota Axel Barzelatto

Alla fine doveva essere destino che nel nuovo Brian Lignano ci dovesse essere qualcosa di puramente triestino al di là della presenza di Luigino Sandrin, il quale ha trascorsi calcistici nel capoluogo regionale ma  – come ben noto – è friulano.

Dopo gli abboccamenti tra le due parti non si è concretizzato l'accordo definitivo tra la società presieduta da Zeno Roma e l'ex attaccante del Trieste Calcio David Paliaga (con un passato nelle giovanili dell'Entella). Ma c'è un ma nell'ambito del discorso iniziale. Infatti sono approdati all'ambizioso club di eccellenza sia Lorenzo Stefani sia Axel Barzelatto. Il primo, che continua a coltivare l'idea di tornare a fare un domani il primo allenatore come già fece al Chiarbola Ponziana, ha optato per continuare nel suo processo di crescita, riaffancandosi al suo buon amico Gigi Sandrin per fargli da secondo, come nella passata stagione al San Luigi in serie D. Ha declinato cortesemente alcune offerte, tra le quali la panchina degli juniores regionali del San Luigi e quella del Costalunga per la prima squadra. Ancora per qualche mese, insomma, maturerà esperienza al fianco dell'ex difensore centrale, come peraltro fu lo stesso Stefani.

Il giovane “Barze”, invece, è un 2002 pescato nel Sant'Andrea per puntellare il reparto arretrato. «Abbiamo un settore giovanile interessante, ci stiamo lavorando molto e questo trasferimento di Barzelatto ne è la testimonianza e ci rende orgogliosi. Ma ci sono altri ragazzi di qualità», è il pensiero del diesse lumignacchese Stefano Michelutti in forza al “Santa”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 14/09/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,14437 secondi