Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


UDINESE - Gotti: la concorrenza eleva la competizione

Domani sera (ore 18) i bianconeri tornano in campo per conquistare i primi tre punti. Al “Friuli Dacia Arena” arriva un Parma colpito dal virus (cinque positivi, con l’Asl che pareva voler vietare la trasferta) e il mister benedice i nuovi acquisti. “Vedo i giocatori contenti: Makengo e Pussetto sono pronti, Deulofeu va aspettato.” Il dubbio del portiere: “Nicolas o Scuffet? Ho deciso, ma non lo dico certo prima alla stampa”

Torna la serie A con il “solito” convitato di pietra. Che ha messo lo zampino anche in Udinese - Parma, gara in programma domani sera (alle 18) al “Friuli Dacia Arena”. Sono infatti ben cinque i “positivi” al Covid 19 tra gli emiliani, i quali - ottenuto il benestare dell’Asl che, in un primo momento, pareva voler vietare la trasferta - hanno raggiunto regolarmente Udine. Perchè esiste un protocollo condiviso: con almeno 13 tesserati abili, la sfida “deve” andare in onda. Per l’Udinese l’occasione non differibile per catturare il primo successo, dopo il triplo flop di inizio stagione: il mercato ha garantito qualche addizione pesante e anche se, nella zona nevralgica del campo le assenze sono sempre tante, bisogna adeguarsi e scavalcare l’emergenza.

GOTTI. “Rispetto a quanto accadeva l’anno scorso, non abbiamo avuto molti giocatori impegnati con le nazionali - spiega Gotti - quelli che hanno viaggiato, Musso a parte, sono rientrati alla base senza problemi”. Chi in porta tra Nicolas e Scuffet? “Ho già deciso ma, per sensibilità verso entrambi i ragazzi, desidero che lo sappiano dal sottoscritto e non dalla stampa.” Tra i convocati figurano tre nuovi acquisti. “Makengo e Pussetto erano già in buone condizioni, perchè si allenavano regolarmente anche prima di arrivare a Udine. Deulofeu è invece reduce da un periodo di inattività molto lungo e dovremo aspettarlo, Anche perchè, per il caso di positività che ha interessato il gruppo squadra nei giorni scorsi, ci siamo dovuti allenare a piccoli gruppi, con il distanziamento.” Ora, centrocampo a parte, ci saranno evidenti “problemi” di abbondanza. “La concorrenza contribuisce a far salire il livello della competizione e a garantire diverse soluzioni. I giocatori mi sono sembrati contenti, cercherò di accompagnarli verso il sistema di gioco, qualsiasi esso sia, che andremo ad adottare. I cinque cambi, poi, aiuteranno a coinvolgere tutti.” Il Parma? “Una squadra simile alla nostra, forte, non certo da parte bassa della classifica. Quello visto in queste prime giornate è una via di mezzo tra il Parma dello scorso campionato e le idee che ci ha fatto vedere l’allenatore. Una formazione diretta, che cerca subito gli attaccanti.”

I CONVOCATI. Portieri: 31 Gasparini, 88 Nicolas, 96 Scuffet. Difensori: 3 Samir, 4 Prodl, 5 Ouwejan, 14 Bonifazi, 16 Molina, 18 Ter Avest, 50 Becao, 87 De Maio, 90 Zeegelaar. Centrocampisti: 6 Makengo, 19 De Paul, 22 Arslan, 37 Pereyra, 99 Coulibaly. Attaccanti: 7 Okaka, 9 Deulofeu, 15 Lasagna, 23 Pussetto, 30 Nestorovski, 45 Forestieri.

ARBITRO. La direzione di gara è stata affidata a Fabbri di Ravenna. Assistenti Capaldo e Sechi, quarto uomo Ros. Al Var agirà Guida, Avar sarà Peretti. (r.z.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 17/10/2020
 

Altri articoli dalla provincia...





SECONDA C - Tre turni a Pitton

Un dirigente e un calciatore sono gli unici a finire in castigo (si fa per dire...) all'esito dei provvedimenti presi dal Giudice sportivo di G...leggi
28/10/2020














Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,08213 secondi