Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


FIUME BANNIA - Gabrielli: zoccolo duro confermato

Il direttore sportivo neroverde si interroga sul futuro del campionato di Eccellenza in Friuli-Venezia Giulia: "Se ci saranno le condizioni speriamo di tornare già dai prossimi mesi per terminare in qualche modo la stagione, altrimenti si andrà direttamente alla prossima"

Abbiamo interpellato il direttore sportivo del Fiume Veneto Bannia, Roberto Gabrielli, per sentire come procederanno i neroverdi a seconda di quello che sarà il futuro del campionato di Eccellenza in regione, soprattutto dopo l'accorpamento di alcune compagini al gironcino "veneto orientale".

Come sta vivendo il Fiume Veneto questo interminabile periodo lontano dal campo?
"Stiamo cercando di attrezzarci per vivere bene un'eventuale ripartenza e speriamo davvero che ci sia. Se ci saranno le condizioni già dai prossimi mesi si cercherà magari di terminare in qualche modo l'attuale stagione, altrimenti si andrà direttamente alla prossima".

Che squadra troveremo al ritorno in campo?
"Lavoriamo sullo zoccolo duro che stava facendo bene al momento dell'interruzione. L'intento è di dare continuità a questo progetto tecnico, con la riconferma dell'intero staff tecnico che è molto unito, mister Bortolussi in testa, poi il preparatore atletico Alessandro Sellan, il preparatore dei portieri Luca Pivetta, l'aiutante del mister che è Gigi Valvasori. Ci sono tante incognite per quella che sarà la ripartenza ma tutti, io in primis, non possiamo che essere contenti di proseguire in neroverde".

Un suo augurio ai tifosi neroverdi ed a tutti i nostri lettori.
"Visti i tempi il miglior augurio, oltre a vivere una buona Pasqua in totale serenità, è di tornare quanto prima alla normalità perchè siamo ancora in emergenza. La speranza è che la campagna vaccinale possa farci uscire da questo momento duro".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/qXGSGsY.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 30/03/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07378 secondi