Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


UDINESE - Che "bambola" a Lens: 4-1

Nell’amichevole contro la formazione dell’ex Fofana i bianconeri, nettamente in ritardo di condizione, subiscono la maggior brillantezza dei francesi. Di Samir l’unica rete friulana. Gotti: “Troppa differenza fisica, noi sempre in ritardo”

LENS – UDINESE      4 – 1
Gol:
13’pt Wooh 16’pt Boura, 47’pt Banza, 32’st Samir, 44’st David Pereira.

LENS: Leca, Wooh (39’st Gradit), Fortes, Haldara, Clauss, Doucoure, Fofana (39’st Cahuzac), Boura (22’st Machado), Kakuta (22’st Pereira), Banza (22’st Sotoca), Ganago (31’st Cisse). Allenatore: Haise. A disposizione: Farinez, Pandor, Varane.

UDINESE: Silvestri (1’st Padelli), De Maio, Nuytinck, Samir, Udogie (35’st Micin), Makengo, Arslan (1’st Walace), Pereyra (1’st Jajalo), Zeegelaar, Okaka (1’st Cristo Gonzalez), Forestieri (10’st Pussetto). Allenatore: Gotti. A disposizione: Scuffet,  Ianesi, Maset, Fedrizzi, Palumbo.

ARBITRO: Leonard. Assistenti: Courbet e Lang.

NOTE - Ammoniti: Clauss e Makengo. Recupero: 2’ + 3’.

LENS. Due settimane di preparazione in più nelle gambe (per il Lens, il cui esordio nella Ligue 1 2021/2022 è previsto per sabato prossimo), un organico ancora da perfezionare (quello bianconero): era quasi inevitabile che l’amichevole in terra di Francia si rivelasse foriera di dispiaceri per un’Udinese ancora alla ricerca di se stessa. Appesantita, sovente imprecisa, priva di Molina, Becao e Deulofeu, la formazione di Gotti si è pure esposta alle folate dei “sangue e oro”, guidati dall’ex Seko Fofana, non più soltanto giocatore di “strappo” ma anche di lotta e governo in mezzo al campo.

Dopo una palla gol clamorosamente fallita da Forestieri al 5’ (scavetto mal riuscito sul portiere in uscita), l’Udinese ha subito - dal minuto 13 al minuto 16 – due “offese” da parte dei padroni di casa, a segno prima con Wooh (che coregge una punizione dalla destra) e poi con Boura, il quale insacca dopo una favorevole carambola. L’Udinese trotterella, ma al 35’ Samir spreca una buona chance (spedendo fuori) e, prima del riposo, il Lens triplica: Banza, solo in area, non perdona Silvestri.

Nella ripresa il ritmo si abbassa con l’Udinese nuova in attacco (dove Okaka e Forestieri lasciano il posto a Pussetto e Cristo Gonzalez) e riveduta in un centrocampo con il doppio play (Jajalo rileva Perayra mentre Walace sostituisce Arslan) più in partita, anche se i francesi gestiscono senza patemi colpendo pure un legno. A 33’, dopo una botta di Makengo respinta dalla traversa, Samir accorcia la distanze. Ma il Lens non ha ancora finto il lavoro e, poco prima del triplice fischio Pereira, mai seriamente contrastato sui 16 metri, castiga Padelli con un rasoterra.

“Troppa differenza fisica, sembravamo sempre in ritardo e in difficoltà – ha spiegato mister Gotti – perdere non fa piacere neanche contro gli amici. La difesa? Queste ultime due gare hanno fornito risposte soltanto relative. Ripeto: già non siamo, quanto a caratteristiche una squadra brillante. Se poi incontri avversari in questo momento più in condizione, sei inevitabilmente destinato a soffrire”.  (r.z.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 31/07/2021
 

Altri articoli dalla provincia...










ECCELLENZA - Il Rive prende Del Negro

Ritorna in Eccellenza, a cinque anni dal suo esordio, Matteo Del Negro. Rimasto su piazza, dopo il rinvio del programmato trasferimento a Firenze per motivi di studio ...leggi
20/09/2021









Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,09575 secondi