Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


PRIMA A - Gol e tante emozioni tra Virtus Roveredo e San Quirino

Finisce con uno scoppiettante 3-3 l’anticipo della venticinquesima giornata del girone A. Ben cinque i gol nel primo tempo. Protagonista per i padroni di casa Thiam, autore di una doppietta, ma gli ospiti non mollano e agguantano il pareggio

È finito con un pirotecnico 3-3 l’anticipo della venticinquesima giornata del girone A di Prima categoria tra Virtus Roveredo e San Quirino. Ben cinque i gol realizzati nel primo tempo. Partita spumeggiante fin dalle prime battute, quando dopo pochi giri di lancetta Tollot viene atterrato in area ma l’arbitro lascia correre. Ad aprire le marcature per i padroni di casa è Thiam, che con un sinistro dalla distanza non lascia scampo al portiere avversario. La Virtus sembra controllare il gioco ma una disattenzione difensiva permette a Momesso di trovarsi a tu per tu con il portiere e siglare il momentaneo pareggio. È ancora Thiam a riportare in vantaggio i suoi, realizzando dal dischetto il penalty che lui stesso si era procurato. Segue un episodio dubbio: rimessa laterale, palla in area e Martin finisce a terra. Per l’arbitro è calcio di rigore e Brait sigla il 2-2. Ci pensa poi Gardiman a mettere a segno il 3-2 direttamente su punizione, con traiettoria perfetta ad aggirare la barriera. Prima frazione di gioco che si conclude dunque con la Virtus Roveredo sopra di una rete. Il San Quirino trova il pareggio intorno al trentesimo della ripresa con Martin, abile prima a ricevere una palla in area, poi a girarsi e a insaccare sul primo palo. Partita emozionante fino al novantesimo, quando le speranze di raccogliere i tre punti per i padroni di casa si infrangono prima sulla traversa, e poi sulle mani del portiere ospite, che con una grande parata neutralizza il colpo di testa di Fantuz.

È comunque soddisfatto il ds della Virtus Roveredo, Mirco Buonocore: «È stata una partita che potevamo sia vincere che perdere, il primo tempo poteva finire 4-0 per noi. L’atteggiamento è quello giusto, la squadra è viva, sono contento. Sono forse due punti un po’ persi ma l’atteggiamento è comunque quello giusto».

Così Giuliano Gregolin, mister del San Quirino: «È stata una bella partita, nel primo tempo sicuramente meglio loro, nel secondo abbiamo fatto di più noi. Nella seconda frazione di gioco i cambi hanno dato forse una svolta positiva, siamo stati un po’ più bravi noi, poi siamo rimasti in dieci e abbiamo sofferto. Entrambe le squadre hanno avuto delle occasioni per vincere».

Foto: Virtus Roveredo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 25/03/2023
 

Altri articoli dalla provincia...



TAMAI - Annunciati i primi nuovi arrivi

Dopo aver annunciato in blocco la conferma dello staff tecnico e di buona parte della squadra della scorsa stagione, il Tamai Calcio comunica i primi nuovi acquisti p...leggi
14/06/2024
















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,83728 secondi