Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


PLAY-OFF SECONDA - Poletto gol, la Liventina vola in Prima

I biancoverdi s’impongono di misura e festeggiano la promozione. Amarezza e proteste per la Real Castellana


LIVENTINA S. ODORICO – REAL CASTELLANA 1-0
Gol: Poletto 7’ st

LIVENTINA S. ODORICO: Martinuzzi, Sandrin, Rossetto, Diana, Ruoso, Lorenzon (52’st Pizzol), Sall (27’st Giust), Verardo (16’st Figueiredo), Santarossa (49’st Caro), Poletto, Baah (34’st Re). A disposizione: Flaiban, Pizzutti, Brusatin, Martin. Allenatore: Cristiano Ravagnan.

REAL CASTELLANA: Mazzacco, Zuccato, Tuah, Pellegrini, Moro, Gjata (19’st Moretto), Sisto (39’st Ius), Ornella (24’st Bortolussi), Tonizzo, Bocconi (43’st Ruggirello), Nsiah. A disposizione: Galetto, Candeago, Brugioni, Tonizzo, Martin. Allenatore: Franco De Maris.

ARBITRO: sig. Tomasetig (sez. Udine).

NOTE – Ammoniti: Russo, Sall, Santarossa, Ornella, Tuah, Bocconi, Moro, Ruggirello.

Festa grande per la Liventina, che nei play-off del girone A di Seconda categoria stende, di misura, la Real Castellana e agguanta così la promozione in Prima Categoria.
Decide la rete, direttamente su punizione, di Poletto al 7’ della ripresa.
Forte amarezza per i viola ospiti, a lungo dominatori della gara e, a loro dire, fortemente penalizzati dalle decisioni arbitrali.

Così, infatti, il tecnico della Real Castellana Franco De Mariis: “Siamo molto arrabbiati, c’è stato più di un errore arbitrale madornale: la punizione del gol non c’era, ci manca un rigore e un gol valido annullato. Ai punti avremmo vinto noi, abbiamo avuto un sacco di occasioni, come quella di Nsiah al 90’ o appunto il gol annullato a Tonizzo. Loro hanno segnato nell’unico tiro in porta. C’è tanta amarezza, ma anche la consapevolezza di aver portato la società a un traguardo storico. Ora speriamo nei ripescaggi”.

Queste, invece, le parole del ds dei biancoverdi Antonio Sartori: “Capisco le loro lamentele, effettivamente l’arbitraggio non è stato il massimo, ma devo dire che, ad esempio, sull’episodio del rigore lo scontro era stato totalmente fortuito e il direttore di gara aveva lasciato il vantaggio a loro, che poi hanno tirato fuori. Non credo che, in definitiva, l’arbitro abbia influito sul risultato. Noi siamo contentissimi, andiamo su in Prima Categoria. Infatti abbiamo già iniziato a ragionare col presidente Ennio Zanchetta per l’anno prossimo!”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 28/05/2023
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,67031 secondi