Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


ZANUTTA - La spinta del settore giovanile, le trattative di mercato

Il presidente ha seguito la sfida tra Cjarlins Muzane e Montebelluna per la fase nazionale degli Under 15. "Complimenti al Montebelluna, è una società esemplare che mi auguro possa presto ritornare in D. Noi con le Venete facciamo fatica, ma siamo sulla strada giusta come dimostrano i risultati colti in tutte le categorie e la volontà di portare nel gruppo della Prima squadra 7-8 ragazzi". Nel mirino Barlocco per la conferma, ma anche rinforzi del calibro di Nchma, Aliu, Gatto, Fyda e Cuomo. Rientreranno alla base Palmegiano e Mallardo

Ha seguito quest'oggi la gara tra l'Under 15 del suo Cjarlins Muzane e il Montebelluna il presidente del club arancioceleste Vincenzo Zanutta. La sfida, valida per la fase nazionale, ha premiato la formazione avversaria, impostasi per 4-0 al Della Ricca di Carlino. Il patron del club friulano ha reagito con grande sportività all'esito del confronto: "Mi sono complimentato con i ragazzi del Montebelluna, che sono veramente una bella squadra, prodotto di una società esemplare sotto tanti punti di vista e, in particolare, per il livello del settore giovanile e per come insegna calcio e fa crescere i propri ragazzi. Al Montebelluna va il mio augurio di continuare così e di poter ritornare presto in serie D". 
All'Under 15 di Riccardo Migliore il presidente ha riservato parole di conforto e di sprone: "Ai miei ho detto di alzare la testa, nel calcio può esserci l'avversaria che ti sovrasta o la domenica storta, l'importante è reagire e cercare di migliorare. E' un dato di fatto che quando affrontiamo in questa fase nazionale le rappresentanti del Veneto ci troviamo in difficoltà: da loro c'è una competizione agonistica più elevata rispetto a quella che si registra nei campionati della nostra regione, senza contare che hanno un bacino superiore al nostro in cui pescare e, quindi, hanno una maggior selezione. Qualche volta li abbiamo battuti, il più delle volte hanno avuto la meglio. Servirà fare qualcosa in più per ottenere nei prossimi anni un titolo tricolore che darebbe lustro al palmares del Cjarlins Muzane e che ancora ci manca". 

Tira le somme della stagione a livello giovanile, Vicenzo Zanutta: "Siamo arrivati con tutte e quattro le squadre alle semifinali per il titolo regionale, portandone 3 in finale. Ed è questo che mi fa dire che il Cjarlins Muzane sta andando nella giusta direzione. Ma c'è di più: 7-8 dei nostri ragazzi, della Juniores o al rientro da altre esperienze, saranno convocati nel gruppo della prima squadra, e questo mi fa molto piacere perché tirare su i nostri giovani e riuscire a farli restare nel loro territorio in una categoria importante come la serie D potrebbe essere quel passo in più che a livello di settore giovanile stavamo inseguendo da tempo". 

Sta intanto entrando nella fase calda, al Cjarlins Muzane, la campagna di rafforzamento della Prima squadra in vista della prossima stagione. Alle conferme del difensore Dionisi e dell'attaccante Calì si dovrebbero aggiungere a breve altre novità di rilievo. In proposito Zanutta sottolinea: "Stiamo cercando di convincere Sergio Barlocco a rimanere con noi, è cresciuto molto e lo consideriamo una pedina fondamentale del nostro scacchiere. Inoltre, sarebbe un orgoglio avere un friulano che difende la porta del Cjarlins Muzane. Per il resto, conto di poter avere già a metà giugno la rosa completa da affidare a Carmine Parlato: stiamo muovendoci per giocatori come Nchma, Gatto, Fyda, Aliu e Cuomo, rientreranno alla base Palmegiano e Mallardo, che vorremmo vedere all'opera in serie D, e a loro si aggiungeranno i vari ragazzi provenienti dalla Juniores, in testa Loi e Dorbolò". 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 04/06/2023
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,15955 secondi