Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


GALLINI CUP - Grande successo per l'edizione di Budapest

Il modello della Polisportiva San Giorgio è apprezzato a livello internazionale. Hanno partecipato alla rassegna ungherese anche l'Ancona Lumignacco, il San Luigi e 12 studenti del Liceo Grigoletti di Pordenone

Grande successo per l’ottava edizione in terra straniera della Gallini Cup.
A premiare i partecipanti c'era presente anche il Ministro degli Affari Esteri e del Commercio Péter Szijjártó (nella foto in maglia bianca). Questo segno di forte vicinanza nei confronti dell’organizzazione, ha suggellato anni di grande cooperazione tra lo staff pordenonese e le accademie magiare. Fu infatti proprio la Federazione calcistica ungherese, dopo anni di partecipazioni alla Gallini Cup di Pordenone con la propria Nazionale e varie selezioni, a chiedere aiuto logistico per lanciare il suo movimento a livello internazionale. Negli ultimi anni sono stati fatti grandi investimenti nell’impiantistica sportiva a Budapest. Il centro sportivo di Újpest dove ha preso oramai casa il Gallini ad esempio, è passato dall’avere qualche vecchio terreno di gioco, ad ospitare 8 campi di calcio di ultima generazione, 2 da futsal e due palazzetti dello sport. Nel corso degli anni la Gallini Cup a Budapest è cresciuta proprio assieme alle strutture che si facevano nel tempo sempre più all’avanguardia. Con il torneo di Pordenone è stato inaugurato quest’anno anche un servizio di catering all’interno del centro. Il Ministro ha dunque osservato con grande soddisfazione il completamento delle opere e il loro pieno utilizzo durante la manifestazione.

Pochi giorni prima del torneo di calcio, la Polisportiva San Giorgio che organizza sia il Cornacchia che il Gallini, aveva già fatto visita a Budapest con il suo settore giovanile di pallavolo, giocando negli stessi impianti con le pari età della Serie A locale. Ricordando anche l’incontro con il Vice-Premier cinese Li Hongzhong sempre per lo sviluppo di programmi internazionali, il modello della società sportiva di Porcia si dimostra come un punto di riferimento riconosciuto e stimato a livello globale. L’impegno diplomatico è costante durante tutto l’anno, permettendo così piccoli ma grandi successi come ospitare a Pordenone le Nazionali della Jugoslavia all’epoca, o dell’Iran oggi.

Hanno preso parte alla manifestazione anche 12 studenti del Liceo Grigoletti di Pordenone, completando lo staff dopo un tirocinio cominciato ad inizio anno scolastico e passato per il torneo principale di Pordenone nel periodo pasquale. Per quanto riguarda il calcio giocato invece, dal Friuli Venezia Giulia sono scesi in campo l’Asd Ancona Lumignacco ed il San Luigi Trieste.

Matteo Cornacchia
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 20/06/2023
 

Altri articoli dalla provincia...











IL TURNO - Emozioni play-off

E’ la categoria Under 16 a tenere banco nel primo weekend  di maggio. L’Udinese, di scena a Verona contro l’Hellas, cerca di sovv...leggi
05/05/2023








Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,14294 secondi