Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


SECONDA B - Treppo casalingo. Pagnacco e Adamo, i cicloni sono due

Batte di misura la capolista Venzone e si tira fuori dalla zona rossa. Rangers maturo, Cassacco rimandato, mentre l'Ancona vince alla grande lo scontro diretto con il Moimacco. Bearzi, non basta Bernardo per piegare l'Udine United

Sugli scudi il Treppo Grande. Che uncina di misura il Venzone capolista, e apre il nuovo anno con un piglio decisamente promettente. All'andata la capolista si era imposta con lo stesso risultato (1-0). Per il Treppo il fattore campo conta, con 14 dei 20 punti in carniere ottenuti sulle zolle amiche. La scivolata, provocata dalla poca precisione in fase offensiva, ma anche da una prova non delle migliori, costa al Venzone il consumare la gran parte del vantaggio che i rossoblù avevano accumulato nei confronti del San Daniele, tornato ad un passo dalla vetta. Le prime due sembrano voler fare corsa a sé, semmai è la zona play-off quella che promette sorprese e grande bagarre. La prima di ritorno ripropone i progressi targati Rangers, con gli udinesi di Lauzzana che espugnano Reana grazie al rigore trasformato da Cancian al 17' della ripresa, ma soprattutto rilancia in grande stile il Pagnacco, che si dimostra nuovamente indigesto al Cassacco, costretto ad incassare un pesante 4-0 che la dice lunga sulle intenzioni dei granata di Sandro De Sabata.
In chiave corsa alla salvezza, l'acuto che può fare la differenza porta la firma dell'Ancona,  che travolge 5-1 il Moimacco in uno scontro diretto importantissimo, sfruttando la tripletta di uno scatenato Adamo; ma a segno vanno pure Feole e Bankovic, ai quali risponde il solo Spaziante.
L'esito del derby udinese tra Bearzi e Udine United, invece, lascia l'amaro in bocca ai gialloblù di casa, che con il rigore di Bernardo segnato a 15' dalla fine pensavano di aver ormai conquistato tre punti vitali. Se non che, Valent nel recupero ristabiliva l'equilibrio, lasciando il Bearzi a pari punti con il Nimis in fondo alla graduatoria. Le prossime partite, classifica alla mano, saranno decisive per chi è già con un piede in Terza. (a.m.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 08/01/2017
 

Altri articoli dalla provincia...




























TORVISCOSA - Biasiol ha firmato

Nuovo arrivo al Torviscosa. I biancazzurri hanno tesserato il centrocampista Eric Biasiol, di nazionalità croata. Il ragazzo è un classe '97 ...leggi
10/08/2017






Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,79593 secondi