Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


PRIMA C - Ufm e Domio, suona la sveglia. Rivignano, servirà l'impresa

Sul campo del Vesna e ospitando il Primorec monfalconesi e giuliani cercano il rilancio. La squadra di Livon attenderà al varco il missile Terenziana. Maranese - Isonzo e Gradese - Pertegada, due battaglie da tripla. Sabato l'anticipo Ruda - Isontina

E’ un girone di Prima categoria non facile quello C, diverse squadra hanno la possibilità contendersi la parte sinistra per ambire poi alle posizioni che contano ma attenzione a chi è rimasto ancora indietro, le potenzialità per mettersi in gioco ci sono tutte e non tarderanno ad esprimersi.
Una di queste è l’Ufm, ancora a secco di vittorie in campionato e proverà a cancellare il relativo zero nella casella recandosi a Santa Croce per affrontare un Vesna messo peggio, relegato all’ultimo posto con una squadra tutta nuova. Ma anche il Domio fa un po’ strano vederlo nelle zone basse e un’occasione per prendere un po’ di slancio ce l’ha ospitando il Primorec in un derby in cui per gli ospiti, penultimi, non vincere sarebbe rischioso.
L’Isontina costruisce gioco ma paga carissimo ogni errore e poiché non sono pochi si ritrova verso il basso della classifica da cui cercherà di risalire ma l’ostacolo è complicato da affrontare e si chiama Ruda e la location e quella del “Michelutti” tana dei gialloblù di Terpin già sul podio. L’appuntamento è per sabato alle 15.

In laguna la Maranese, seconda al pari del Ruda, riceve l’Isonzo che ha appena detronizzato la Gradese ma la formazione di Sinigaglia, alla ricerca del primo successo interno, non avrà il bomber Simone Motta squalificato e ciò potrebbe dare una preoccupazione in meno per i bisiachi.
Sull’altra laguna, quella Gradese, i rossi di Nunez devono superare il momento di appannamento ma ricevono un ostico Pertegada già integrato nella nuova categoria e reduce dal pari interno con il Ruda.
Test difficile per il Rivignano sul cui campo arriva la corazzata Terenziana e per fermare i biancorossi serve una prova di forza e di astuzia che mister Livon avrà già studiato. Ma certamente la formazione di Gregoratti ha pronte le contromisure per mantenere la leadership.
Al “Collavin” la Sangiorgina riceve i triestini del Sant’Andrea e ultimamente sul campo friulano difficilmente le avversarie escono con punti, anzi escono col sacco pieno di palloni entrati nella propria rete. Tre ne ha subiti il Pertegada e cinque l’Aquileia, come dire che i cremisi hanno le bocche da fuoco ben calde.
L’Aquileia invece deve incominciare a far punti anche in trasferta per rimanere fra le aspiranti ai posti che contano. Domenica sale sul Carso non solo per vedere la Barcolana ma soprattutto per tornare a casa con punti dal difficile campo dello Zarja. Non sarà certamente facile.     

Non saranno delle gare per squalifica i seguenti calciatori: Milocco (Gradese), Colautti (Isonzo), Motta (Maranese).

Programma e Arbitri

RUDA – ISONTINA (sabato 13)
Raul Suciu (Udine)

DOMIO – PRIMOREC
Gianluca Toselli (Cormons)

GRADESE – PERTEGADA
Matteo Giormani (Trieste)

MARANESE – ISONZO
Yasser Garraoui (Pordenone)

RIVIGNANO – TERENZIANA
Gianluca Vriz (Tolmezzo)

SANGIORGINA – SANT’ANDREA
Samuele Polese (Cormons)

VESNA – UFM
Riccardo Lostuzzo (Tolmezzo)

ZARJA – AQUILEIA
Matteo Cerqua (Trieste)

Claudio Mariani



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 12/10/2018
 

Altri articoli dalla provincia...























COPPA SECONDA - Zucco: ci abbiamo provato

Non era impresa certamente facile rimontare un 3-0 alla capolista del girone D di Seconda categoria, la Roianese, nel ritorno degli ottavi di coppa Regione, anche per una quadrata formazione q...leggi
08/11/2018











Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,47709 secondi