Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Trieste


EURO UNDER 21 - Austria e Germania in fuga

Le grandi favorite del girone B non falliscono all’esordio. Battute rispettivamente la Serbia (2 - 0) a Trieste e la Danimarca (3 - 1) a Udine. Poco più di settemila spettatori al “Friuli”



GERMANIA – DANIMARCA  3 - 1

Gol: 27pt e 7st Richter, 21st Waldschmidt, 28st Skov (rigore)

GERMANIA: Nubel, Klostermann, Tah, Baumgartl, Henrichs, Otzunali, Maier (1st Neuhaus), M. Eggstein, Dahoud (34st Serdar), Waldschmidt, Richter (25st Amiri). Allenatore: Kuntz. A disposizione: Muller, Schubert, Nmecha, J. Eggestein, Mittelstadt, Anton, Uduopkhai, Koch, Lowen.

DANIMARCA: Iversen, Kristensen, Nelsson, Rasmussen, Pedersen, Jensen, Billing (35st Duelund), Kofod Andersen (25st Abildgaard), Skov, Ingvartsen, Bruun Larsen (35st Wind). Allenatore: Frederiksen. A disposizione: Vindhal-Jensen, Olsen, Bager, Sorensen, Dreyer, Maehle, Olsen, Poulsen, Stage.

ARBITRO: Grinfeld (Israele). Assistenti: Hassan e Yarkoni (Israele). Quarto uomo: Godinho (Portogallo).

NOTE - AmmonitiMaier, Henrichs, Jensen; serata tiepida, terreno in buone condizioni,  spettatori: 7.131. Angoli: 9 - 6 per la Germania. Recupero: 0’ + 4’.

UDINE. L’Austria esce allo scoperto, la Germania si conferma. Nessuna sorpresa sostanziale nella prima giornata del girone B nella fase finale dell’Europeo Under 21: le gare disputate in regione hanno fatto emergere qualità e ambizioni di due delle favorite per l’accesso alle semifinali.

Al “Friuli”, al cospetto di poco più di 7000 spettatori (pochini: la piazza è tiepida se non gioca l’amata Udinese, evocata anche in alcuni cori) la Germania - campione uscente - dell’ex bomber Stefan Kuntz prende lentamente le misure alla Danimarca disponendo poi a piacimento del nemico.

Al 19’ la prima palla gol per la “Mannschaft”. Otzunali gestisce e suggerisce: a centro area Richter è ben piazzato, ma finisce per sprecare tutto con una girata inguardabile. Al 27’, comunque, lo stesso numero 11 ha modo di farsi perdonare: il sinistro preciso, scoccato da una dozzina di metri, non perdona Iversen. Ancora i bianchi si rendono pericolosi al minuto 40: il gioco di prestigio di Walschmidt esalta le doti acrobatiche di Iversen.

La ripresa si apre con un pericolo danese: sul mancino di Skov ci mette la manona Nubel. Ma la Germania è spietata: Richter approfitta di uno svarione di Pedersen, che gestisce malissimo un rinvio della difesa nemica, entra in area e sentenzia Iversen. Al 16’ la formazione di Kuntz potrebbe arrotondare, ma Henrichs si fa murare da Iversen. Nonostante il prodigarsi di Skov c’è una nuova opportunità per Tah e soci. Iversen si oppone a Ozumali, poi Richter spara in curva. La terza rete è  evento ormai ineluttabile: Danimarca scoperta, contropiede vertiginoso, tre passaggi a tagliare il campo e Waldschmidt può scucchiaiare un dolcissimo “strudel”. Al 28’, però, i rossi accorciano. Sul cross di Kristensen, Baumgartl commette un fallo di mano evitabile: rigore confermato dalla Var e trasformato da Skov.

A TRIESTE. Nel pomeriggio l’Austria ha mantenuto le promesse della vigilia, superando al “Rocco” la Serbia per 2 - 0. Per la formazione di Gregoritsch hanno realizzato Wolf al 37’ del primo tempo e Horvath al 33’ della ripresa.

LE PROSSIME. La seconda giornata è in programma giovedi 20 giugno. A Udine, alle 18.30, andrà in scena la sfida tra Austria e Danimarca mentre alle 21, a Trieste, la Germania affronterà la Serbia.

Roberto Zanitti

https://i.imgur.com/9lw6NUr.jpg



https://i.imgur.com/W9mCEUA.jpg

https://i.imgur.com/wpgoONG.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 17/06/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,02695 secondi