Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


REPORT 2019 - La fotografia del calcio italiano

Sono oltre un milione i calciatori tesserati. In crescita il pianeta femminile. Scommesse: l'incognita delle giocate sui dilettanti

Il 9 luglio il Centro studi, sviluppo ed iniziative speciali della Figc con la collaborazione dell'Agenzia di Ricerche e Legislazione (AREL) e PwC hanno presentato il ReportCalcio, l’immagine più aggiornata della situazione calcio in Italia. Ampio spazio hanno lasciato anche alla trattazione sulle serie dilettantistiche e giovanili.

Il calcio dilettantistico e giovanile continua a rappresentare il principale movimento sportivo in Italia

“Nel 2017-2018 si contano 1.045.565 calciatori, tesserati per 12.350 società, mentre il numero totale di squadre ammonta a 66.025. Con un totale di 680.531 giovani atleti registrati, l’attività relativa al Settore Giovanile e Scolastico incide per il 65,1% dei calciatori tesserati, e ha evidenziato una positiva crescita media annua del +1,2% nel corso delle ultime 9 stagioni sportive. Considerando nel complesso l’attività in capo alla LND, il numero complessivo di partite ufficiali disputate nel 2017-2018 ammonta a 564.473, cui il 65% circa relative all’attività giovanile e il 35% all’attività dilettantistica” si legge nel report.

Impatto del gioco del calcio nell’economia globale del paese

L'impatto socio-economico del calcio in Italia ha superato i 3 miliardi di euro nella scorsa stagione. La cifra prende in considerazione l'indotto economico (742,1 milioni di contributo diretto all'economia nazionale), sanitario (1.215,5 milioni di risparmio della spesa sanitaria derivante dalla pratica calcistica) e sociale (1.051,4 milioni di risparmio economico generato dai benefici prodotti a livello sociale) del gioco del calcio in Italia.

Boom di tesseramenti al femminile (+39.3 %)

La novità di questo report, rispetto ai precedenti, è l’entrata in grande stile delle donne nel mondo del tesseramento calcistico. Il professionismo delle ragazze lo abbiamo visto ai mondiali femminili, dove una fantastica Italia è riuscita ad accedere ai quarti di finale del campionato mondiale di categoria, lasciando incollato un intero paese – abituato ai colleghi maschi, grandi assenti nell’ultima competizione – davanti agli schermi televisivi. “Sì a professionismo donne ma serve cautela!”, sostiene il dirigente della FIGC Gabriele Gravina. Intanto le ragazze sono tornate già in campo per gli allenamenti, come ad esempio le gialloblù del Tavagnacco.

I proventi del gioco del calcio

Le maggiori filiere economiche del gioco del calcio derivano senz’altro dai diritti televisivi e dalle scommesse, solo in minima parte dai biglietti venduti, nonostante il notevole aumento rispetto all’anno precedente (+22.4 % di ingressi) e dal merchandising. Portali come SitiScommesse24.com hanno contribuito, e contribuiscono di anno in anno, a rendere alta l’attenzione su questo sport, e far confluire negli indotti delle società (e dello Stato) cifre cospicue.

Scommesse: l’incognita sulle giocate sui dilettanti

Nel 2018 la Serie D ha raccolto 24,6 milioni di euro dalle scommesse, e ceduto allo Stato 658 mila euro di gettito. Questo dato non sembra trascurabile a fronte della decisione presa nell’ambito del disegno di legge delega sull’ordinamento sportivo, approvato dalla Camera e passato all’esame del Senato, in cui è contenuta la possibilità di divieto di scommessa sulle società dilettantistiche. Una decisione che viene giustificata a tutela della trasparenza nelle partite di bassa categoria e nella lotta all’evasione fiscale, con i flussi di denaro che finiscono nei conti esteri.

https://i.imgur.com/UXhpWL1.jpg

https://i.imgur.com/3PtjvKD.jpg
https://i.imgur.com/Z7ogg1k.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 07/08/2019
 

Altri articoli dalla provincia...








RONCHI - Parte la stagione targata Caiffa

In un assolato tardo pomeriggio prende il via la stagione 2022-23 del Ronchi, affidato alle cure di mister Stefano Caiffa con una miscellanea di giocatori della vecchia guardia e dei nuovi arr...leggi
01/08/2022


PRO GORIZIA - La preparazione parte dal Baiamonti

Prenderà il via da una location particolare la stagione 2022/2023 della Pro Gorizia. Occasionalmente la preparazione estiva della formazione biancazzurra inizierà dallo stadio “Vizzari – Baiamonti...leggi
31/07/2022


PRO ROMANS - La rivoluzione è servita

E’ iniziata il 26 luglio la nuova stagione della Pro Romans Medea, targata mister Alessandro Radolli, coadiuvato dal suo vice Andrea Martellos, nelle vesti anche di resp...leggi
29/07/2022


TURRIACO - Il ritorno di Pozzar al timone

Dopo tre stagioni assente dai rettangoli di gioco per problemi famigliari, Gabriele Pozzar riprende da dove aveva lasciato, ossia alla guida del Turriaco.Il tecnico aveva allenato la pri...leggi
28/07/2022

UFM - Squadra al lavoro con alcuni volti nuovi

E’ iniziata la stagione per l’Unione Fincantieri Monfalcone con il primo allenamento alla presenza del Sindaco Anna Cisint al “Boito” e con alcuni volti nuovi tra i giocatori, sotto la ...leggi
26/07/2022

VILLESSE - Petruz per il centrocampo

La società giallorossa fa sapere di aver acquisito le prestazioni sportive di Lorenzo Petruz, centrocampista mancino classe ’91.Nato calcisticamente alla Pro Romans, dal 200...leggi
26/07/2022

AUDAX - Tanti i volti nuovi a coprire le partenze

In attesa della definizione delle squadre partecipanti e della composizione dei gironi, l'Audax si ripresenta ai nastri di partenza dopo aver concluso nelle scorse settimane le trattative con i giocatori di es...leggi
25/07/2022


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,28800 secondi