Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Trieste



SERIE C - Triestina, brusco stop sul Garda

La Feralpisalò imperversa sui rossoalabardati con Caracciolo, Scarsella, Mordini

FERALPISALO’ – U.S. TRIESTINA CALCIO 1918  3-0
Gol: 37′ Caracciolo, 60′ Scarsella, 68′ Mordini

FERALPISALO’ (4-3-2-1): De Lucia; Zambelli (84′ Eleuteri), Giani, Rinaldi, Contessa; Magnino, Pesce, Altobelli (64′ Mordini); Scarsella (88′ Hergheligiu), Maiorino (64′ Ceccarelli), Caracciolo (88′ Bertoli).  A disp: Liverani, Spezia, Travaglini, Tirelli, Legati, Altare, Mauri.  All. Stefano Sottili.

U.S. TRIESTINA CALCIO 1918 (4-4-2): Offredi; Scrugli, Codromaz, Lambrughi, Formiconi; Gatto (74′ Steffè), Giorico, Maracchi (46′ Paulinho), Procaccio (62′ Mensah); Gomez (69′ Ferretti), Granoche (62′ Costantino).  A disp: Matosevic, Rossi, Hidalgo, Beccaro, Cernuto, Vicaroni.  All. Carmine Gautieri.

ARBITRO: D’Ascanio (Ancona)  ASSISTENTI: Terenzio (Cosenza) Massara (Reggio Calabria)

NOTE: Serata fresca, terreno di gioco in ottime condizioni. Ammoniti: Gatto, Steffè (Ts) per comportamento non regolamentare, Caracciolo (Fe), Lambrughi (Ts) per gioco falloso. Recupero: 0′ e 4′.

Posticipo serale con diretta televisiva RaiSport per gli alabardati, di scena al “Turina” contro i padroni di casa della FeralpiSalò. Entrambe le compagini arrivano al match in un buon momento di forma, alla ricerca di punti importanti per rimanere in scia al treno delle prime 4-5 formazioni del giorne. Unione sul Garda con più di un cerotto soprattutto in difesa, dove mancano Malomo e Frascatore, Carmine Gautieri opera due cambi rispetto alla sfida con il Fano, inserendo Codromaz al centro della retroguardia e Gatto per Mensah sulla corsia destra. Feralpi con il 4-3-2-1 nel quale l’ariete Caracciolo viene supportato da Scarsella e Maiorino (preferito a Ceccarelli), mentre la cabina di regia è affidata a Pesce.

Avvio deciso dei padroni di casa che prendono campo pur non creando grosse premesse per rendersi pericolosi, quantomeno nel primo quarto d’ora. Poi in un minuto prima un insidioso tiro cross di Maiorino dal vertice destro, seguito da una pericolosa puntata fuori di poco dal limite di Caracciolo su sponda ancora di Maiorino, sono i primi veri spunti di cronaca della sfida. Triestina attiva in area gardesana al 23′, torre di Granoche per il taglio sul primo palo di Gomez, il suo colpo di testa finisce sul fondo. Al 27′ clamorosa palla gol alabardata, splendido contropiede con duetto di prima Gomez – Granoche, el Diablo in corridoio manda in porta Gatto, ingresso in area da sinistra e tocco sotto a scavalcare De Lucia che si perde a lato di un soffio. Palla dalla parte opposta e stavolta è la Feralpi a un passo dal vantaggio, sponda aerea di Caracciolo ad armare il diagonale mancino di Scarsella, la sfera rimpalla su Maracchi centrando in pieno il palo e rimanendo poco fuori l’area piccola con Maiorino che spedisce clamorosamente alle stelle. Partita ora piacevole, alla mezz’ora è Gomez a deviare col destro dal dischetto un tiro di Procaccio sporcato dalla difesa, sfera a lato di poco con De Lucia fuori causa. Al 37′ passano i gardeani, Gomez subisce una carica piuttosto evidente da tergo da Pesce che D’Ascanio giudica regolare, verticalizzazione morbida per Caracciolo che batte al volo col destro superando Offredi, nelle proteste per il mancato fischio viene ammonito Gatto. Non succede in pratica altro fino al duplice fischio di D’Ascanio, che manda le squadre al riposo sull’1-0.

Al rientro in campo nella Triestina dentro Paulinho per Maracchi e Unione subito avanti al 2′, Procaccio da destra trova Gomez sul secondo palo, controllo e destro potente rimpallato da un difensore. Dalla parte opposta al 5′ cross tagliato di Scarsella da sinistra, Caracciolo in sospetto offside prova la deviazione in spaccata non trovando lo specchio della porta. Al 13′ vibranti proteste in area gardesana, finisce giù Gatto (contatto lieve) e sul prosieguo dell’azione Granoche, D’Ascanio fa cenno di proseguire con la panchina alabardata furibonda. Passano 2′ e la Feralpi trova il raddoppio su schema da calcio d’angolo, palla lunga di Zambelli con torre di Caracciolo e colpo di testa da pochi passi di Scarsella. Dentro Mensah e Costantino per Procaccio e Granoche ma sono i padroni di casa a trovare ancora la via della rete al 23′, Caracciolo lancia Mordini in posizione più che sospetta, il neo entrato a tu per tu con Offredi non sbaglia siglando il 3-0. Al 28′ della ripresa il neo entrato Ferretti duetta con Costantino che prova la spaccata sull’uscita di De Lucia, il portiere in tuffo manda in angolo. Alla mezz’ora dentro Steffè per Gatto e subito dopo mancino dalla distanza di Ferretti che termina a lato complice la deviazione di un difensore. Si arriva fino ai minuti di recupero con una punizione dal limite di Ferretti che termina a lato, il punteggio non cambia più. Si ferma dopo tre vittorie consecutive la striscia positiva dell’Unione, un brusco ko con all’orizzonte la supersfida al “Rocco” contro il Vicenza, occasione per riscattarsi e riprendere a correre in una sfida sempre sentitissima.


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 05/11/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,01825 secondi