Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


SERIE D - De Agostini travolge Zanuttig

Il tecnico friulano dei bellunesi infierisce sulla squadra del collega monfalconese. Terzo ko di fila per i crociati che ora vedono lo spettro della zona playout. Esordio per Battaino nella ripresa

BELLUNO – CHIONS 4 – 1
Gol: 29’ Urbanetto, 36’ Lucheo, 40’ Masoch ; st. 17’ rig. e 33’ Corbanese

BELLUNO: Busti, Gava, Petdji, Masoch, Benedetti, Sommacal, Chiesa, Berttagno, Corbanese, Salvadego (st. 30’ Quarzago), Lucheo (st. 45’ OLivotto). All. De Agostini

CHIONS
: Ceka, De Cecco (st. 28’ Battaino), Piani (st. 10’ Piga) , Tagliavacche (st. 28’ Deana), Pratolino, Dal Compare, Novati, Basso (st. 21’ Contento), Urbanetto, Acampora, Vingiano. All. Zanuttig.

ARBITRO: Rodigari di Bergamo.

NOTE - Ammoniti Gava e Salvadego del Belluno, Novati e Deana del Chions.

Pesante sconfitta del Chions a Belluno, la terza consecutiva che fa scivolare i gialloblù nella zona rossa della classifica. Pesante anche nel passivo, i quattro gol incassati portano a 11 i palloni raccolti nel sacco negli ultimi 270’. Un momento negativo accentuato dall’assenza di Filippini, costretto a saltare la trasferta per il guaio muscolare subito nel match contro il Campodarsego, e da un calendario particolarmente insidioso con i prossimi tre incontri contro Adriese, Legnago e Cartigliano nell’ordine.
Il tecnico monfalconese Zanuttig consegna alla coppia Urbanetto e Acampora le chiavi dell’attacco. Rialza la testa il Belluno. Dopo tre ko di fila, vince la seconda gara consecutiva dopo il 3-0 in trasferta di domenica scorsa a Caldiero. La domenica si apre nel migliore dei modi per la squadra di Zanuttig, che trova il gol del vantaggio al 29’ con il proprio capitano Urbanetto. Botta secca dal limite che il portiere Busti tocca ma non riesce a deviare fuori dallo specchio. Il vantaggio dura sette minuti, infatti al 36’ l’ex giocatore del Ronchi Lucheo trova il pareggio. Traversone dalla destra di Masoch verso l’interno dell’area per l’accorrente nr. 11 di casa che carica il sinistro e mette dentro sul palo lontano.
Quattro minuti dopo il Belluno ribalta il risultato con Masoch: perfetto cross d'esterno sinistro di Bertagno sul primo palo dove s'infila Masoch che di testa supera Ceka. Con il 2-1 si rientra negli spogliatoi.
Nella ripresa la reazione del Chions è sterile mentre i veneti continuano ad imperversare e creare pericoli. Al 62’ Corbanese si procura un calcio di rigore e supera nuovamente Ceka dagli undici metri fissando il parziale sul 3-1. Passivo che si fa ancora più pesante per i pordenonesi al 78’ ancora Corbanese batte Ceka con un preciso tocco dopo uno slalom da autentico specialista dei paletti da sci. Doppietta per il capitano di casa. La gara non ha più sussulti e si spegne lentamente come la fame del Chions, che non riesce più a pungere o trovare il guizzo d’orgoglio per limitare i danni.


Print Friendly and PDF
  Scritto da Gianpaolo Leonardi il 01/12/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,01861 secondi