Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


PRIMA C - Santamaria e Ufm corrono

I friulani di Chiarandini e gli azzurri canterini con il punteggio in fotocopia. Il San Giovanni affetta il Ruda, trionfa l’Aquileia a Gradisca. Prima vittoria dei nerazzurri di Peirano, sconfitto il Mladost. Si fa sotto il Domio vincendo il derby della Mattonaia. Tra Isonzo e Sangiorgina un pari da brodino

 Turno equilibrato nel girone C di prima categoria, tre vittorie casalinghe, altrettante fuori residenza e due pareggi con il medesimo punteggio. Alla luce di tutto ciò, nella zona alta della classifica ne guadagnano Santamaria e Ufm con San Giovanni e Domio a rimorchio. Nella parte destra i colpi del giorno sono targati Aquileia e Gonars.

Tutto secondo pronostico per il Santamaria, rispedisce a casa il Mariano (22) sconfitto per 3-1 con le reti, nel primo tempo, di Barry e Codromaz. Nella ripresa ancora Codromaz per i padroni di casa e Stacco mitiga per gli isontini. Sei punti sotto, ma con nessuna gara da recuperare mercoledì, l’Ufm (32) si gode il secondo posto dopo aver vinto, in rimonta, il derby in trasferta con il San Canzian Begliano (15) nell’anticipo di sabato per 3-1. Al vantaggio locale di Aristone, risponde, nel secondo tempo, l’ex Boscarolli, poi Sangiovanni confeziona la doppietta, con il primo dei due gol su rigore. Forse ce n’è uno anche per il San Canzian non ravvisato dall’arbitro.

Frena ancora lo Zarja, dopo il pari interno dello scorso turno, esce con un punto dalla “Schiusa” impattando il match con la Gradese (25) per 1-1 con le reti di Dean per i lagunari e Centrone per i carsolini, rimasti terzi con 30 punti, uno in più del San Giovanni. I rossoneri di mister Calò affettano il Ruda con un secco 3-0 al “F.lli Visentini”, iniziando subito la festa con la rete di Ruzzier. Dopo il the vanno a segno anche Wellington e Zollia. Friulani ad oggi fuori dai play-off, superati in classifica dal Domio (28), corsaro a casa sua, battendo la Roianese (12) che di stanza è proprio alla Mattonaia. Il successo a chilometro zero per 2-1 lo firmano Lapaine e Fichera, lasciando a Udovicich il compito di dimezzare il gap.

Ma l’impresa della domenica è dell’Aquileia che travolge al “Colaussi” un’Ism (13) senza mordente. I friulani calano il poker con due gol per tempo, a dimostrazione di una netta supremazia, griffati da Bass e Penna nella prima frazione, ancora Penna e Presot nella seconda, agganciando così il Mariano a 22 punti.

Termina 1-1 fra Isonzo e Sangiorgina ed entrambe rimangono ai margini della zona paludosa. Tutto succede nella ripresa, al vantaggio friulano risponde il bisiaco Venier.

Nell’altro anticipo di sabato festeggia la prima vittoria stagionale il Gonars dopo tante sofferenze. Un gara altalenante, sempre viva, vinta 3-2 sul Mladost (23) nei minuti finali. Apre Lorenzo Moro, pareggia per i carsolini Mascarin che si portano avanti con il rigore di Pierobon. Nella ripresa mister Peirano osa di più e viene ripagato, prima Paravano pareggia, poi Genovese firma la vittoria. Adesso i punti dalla Roianese, penultima, sono solo 5, per i nerazzurri la partita salvezza è ancora in corso.


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 19/01/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,02321 secondi