Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


TARCENTINA - Progetto importante: obiettivo centenario in Eccellenza

Le parole del ds Modolo e del presidente Pellarini che hanno avviato un progetto di restyling di squadra e società in vista del 2023, anno del centenario

Aria di rinnovamento in casa Tarcentina, con l'arrivo del nuovo ds Michele Modolo e di suo padre Adriano che gestirà il settore giovanile, i gialloblu stanno cercando di avviare un nuovo progetto che possa portare tante soddisfazioni in vista del centenario, da onorare nel miglior modo possibile. Abbiamo ascoltato il nuovo direttore ed il presidente Eliano Pellarini.

PROGETTO - "Abbiamo dato un volto nuovo alla squadra, ripartendo da quanto fatto l'anno scorso. Qualcuno ha fatto scelte più convenienti economicamente anzichè premiare l'attaccamento alla maglia, Tarcento è una gran piazza che ha una grande storia. Ripartiamo mettendo in piedi un progetto, dando valore ai ragazzi all'interno della società, inserendo anche qualche giocatore esperto. La scelta del mister dimostra le nostre intenzioni: è un allenatore ambizioso, bravissimo con i giovani e non ha per forza bisogno di nomi altisonanti per figurare bene in campionato".

MERCATO - "Vogliamo che ci sia uno stimolo a venire qui più che un'appetibilità economica, faccio un esempio: Barreca ha rifiutato un'offerta importante dalla Spal Cordovado proprio perchè è legato alla nostra maglia ed alla nostra società. In più sa che c'è Michele Zucco, che è un allenatore ambizioso ed un progetto serio. Qualcuno se n'è andato per conto suo, mentre per altri abbiamo dovuto prendere noi una decisione, vedi Andrea Tomada, Bernardin o Lodolo che voleva rimanere. Abbiamo voluto fare delle scommesse, abbiamo preso Denny Di Tuoro che era al Cassacco ed ha fatto ventitrè gol ma in Seconda Categoria quindi può essere considerato una scommessa. A breve dovremmo chiudere con Marco Minisini, abbiamo già trovato l'accordo, e poi vogliamo chiudere con Andrea Gressani dell'Ol3. Ho conoscenze del mercato e quello di quest'anno è un po' strano, i ragazzi non vogliono prendere decisioni perchè non si hanno informazioni precise sulla ripartenza, quindi si va un po' a rilento. OIltre a Di Tuoro e Minisini ho portato dal Treppo Alex Nigris, un esterno, ora ci manca un difensore centrale, una punta ed un centrocampista".

GIOVANILI - "C'è un progetto ambizioso: la Tarcentina vuole diventare importante. Mio padre ha preso in mano il settore giovanile e vogliamo fargli crescere i nostri ragazzi per portarli in gran numero in prima squadra. Nel 2023 c'è un centenario da festeggiare e l'ambizione è di essere competitivi per l'Eccellenza, ma senza strafare come stanno facendo tanti in questo momento".

Queste, invece, le parole del presidente Eliano Pellarini:
"Abbiamo preso i Modolo, Adriano che gestisce il settore giovanile e suo figlio che è il nuovo direttore sportivo. Stiamo ripartendo, nuova stagione e nuova vita. Ho rinnovato la società anche ai vertici, impostiamo la prima squadra partendo dall'ossatura dei senatori e poi vogliamo portare in prima squadra i nostri giovani"

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 30/07/2020
 

Altri articoli dalla provincia...










SERIE D - Cjarlins in ritiro ad Ampezzo

Mister Patrick Bertino porterà 25 giocatori nel ritiro di Ampezzo, in programma da lunedì 10 a venerdì 14 agosto. Il gruppo alloggerà presso il Centro Sport...leggi
09/08/2020









Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,00422 secondi