Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


PROMO B - Racca: reazione da grande squadra; Tion: sconfitta meritata

Il capitano della Juventina è soddisfatto della mentalità della propria squadra: "Grande carattere, potevamo segnare anche di più", mentre il tecnico dei Grigioneri accetta la sconfitta: "Risultato che ci sta tutto, hanno dimostrato grande potenziale e grande forza, noi abbiamo pagato le troppe assenze"

Juventina corsara a Savorgnano contro i Grigioneri, nel match valevole per la quinta giornata del girone B di Promozione che è terminato con il risultato di 1-3. I padroni di casa sono stati bravi a portarsi in vantaggio e ad interpretare il match in maniera perfetta nella prima frazione di gioco. Ospiti spreconi ma che si sbloccano nella ripresa e legittimano una meritatissima vittoria, che avrebbe potuto avere anche più gol di scarto. Per i vincitori abbiamo ascoltato lo storico capitano Andrea Racca, mentre dal lato Grigioneri è intervenuto mister Stefano Tion

Andrea Racca: "Siamo partiti bene nei primi dieci minuti, poi ci siamo allungati un po' troppo, vuoi per un po' di stanchezza per le tre partite in una settimana e le squalifiche che ci hanno dato meno possibilità di cambiare. Abbiamo subìto un gol molto bello anche perchè eravamo messi un po' male tatticamente e da lì la partita si è messa in salita. E' uscito il gran carattere della squadra, la voglia di riprendere la partita e di portarla a casa. Abbiamo sbagliato troppi gol perchè ne potevamo fare molti di più e dopo il rigore sbagliato si poteva mettere male. Abbiamo reagito anche a questo e siamo andati a prenderli con un grandissimo carattere, da squadra vera. Non era facile rimanere così tanto concentrati, anche perchè negli spogliatoi prima della partita eravamo molto delusi a causa del nuovo DPCM che ci farà fermare per almeno un mese. E' un rammarico per tutto il mondo calcistico, speriamo che tra un mese si possa riprendere il campionato senza ulteriori soste e con la consapevolezza di poter arrivare fino in fondo. Abbiamo sempre rispettato le regole e, soprattutto nella nostra regione, mi sembra un provvedimento esagerato".

Stefano Tion: "Il risultato ci sta tutto, loro hanno dimostrato un grande potenziale ed una grande forza mentre noi siamo stati penalizzati da qualche defezione. Essendo una squadra da salvezza non possiamo contare su venti giocatori dello stesso livello e dopo due sostituzioni forzate per infortunio la partita ha preso il binario che andava dalla loro parte. E' un peccato perchè abbiamo disputato un buon primo tempo, passando meritatamente in vantaggio anche se non dominando. Stavamo facendo la partita che avevamo preparato contro un ottima squadra, ma nella metà del secondo tempo ci hanno messi sotto fisicamente ed anche mentalmente. La delusione più grande è, però, il nuovo DPCM che ci ha deluso perchè ormai avevamo iniziato e sospendere adesso non so quanto possa servire. Per il momento generale è normale che qualcosa si fermi però il calcio non può essere un capro espiatorio e non era assolutamente il settore più colpito. Lo sport è la cosa più salutare che ci sia e fermarsi un altro mese sarà deleterio per il fisico di tutti".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/nmgjLjn.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 26/10/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,13130 secondi