Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


SERIE A - Udinese "United" contro l'Atalanta

Per il recupero di domani (ore 15, al “Friuli Dacia Arena”) contro i bergamaschi, il “precario” Gotti convoca tutta la rosa, anche gli… infortunati. Gasperini: “Importante vincere, per restare nel gruppo delle prime”

https://i.imgur.com/A5sD54I.jpg

Quarantacinque giorni dopo il rinvio obbligato causa pioggia, Udinese e Atalanta si ritrovano di nuovo nel pomeriggio di domani (ore 15) per aggiungere un tassello di regolarità della classifica. La situazione in casa friulana è decisamente mutata: ad inizio dicembre quella (ancora) affidata a Luca Gotti sembrava una squadra in fase di decollo e invece, a metà gennaio, si ritrova con una classifica poveretta (tre punti nelle ultime sette gare e altrettanti di margine sulla terzultima),  l’allenatore decisamente in bilico e…l’Inter - sabato prossimo a queste latitudini - all’orizzonte. I bergamaschi, invece, tolta momentaneamente la testa dalla Champions League, hanno ripreso a macinare, risalire e, malgrado lo 0 - 0  di domenica scorsa con il “Nuovo Genoa Ballardini” (che ha interrotto una produzione offensiva mostruosa: 27 reti realizzate nelle ultime dieci gare, Europa compresa), sbancando il “Friuli Dacia Arena” si isserebbero al terzo posto. E’ una sfida che promette scintille: finisse con un tabellino “bianco” saremmo un pochino stupiti.

QUI ATALANTA. Nonostante i problemi bianconeri, mister Gasperini avvisa: “Questo è un campionato molto equilibrato, chiunque può togliere punti a chiunque. E l’Udinese, pur vivendo un periodo di difficoltà, ha già dimostrato di essere un’ottima squadra.” Con il Genoa, una frenata forse inattesa. “Dopo il pari di Bologna c’era più rammarico, perchè ci avevamo messo del nostro. I liguri, invece, se lo sono meritato anche perché noi, a differenza del solito, abbiamo costruito meno chances e ci è mancata la qualità nell’ultimo spunto. Però, quello che conta è rimanere nel gruppo delle prime: questa è una corsa a tappe: ce n’è una ogni tre giorni. E a fine andata faremo un bilancio.” Muriel e Zapata assieme? “Quella è una soluzione sempre possibile. Vedremo il loro schieramento anche se credo che rispetto al Genoa, azzarderanno qualcosa in più. Dovessero chiudersi, invece, le palle inattive potrebbero diventare una risorsa ulteriore.”

I CONVOCATI. Stavolta non esiste una lista “scremata”: il solerte Ufficio Stampa bianconero informa, infatti, che Gotti ha precettato tutta la rosa, infortunati compresi. Ci saranno, dunque (destinati ovviamente alla tribuna), anche coloro che, materialmente non potranno essere utilizzati: Jajalo, Pussetto, Forestieri, Okaka e l’oggetto misterioso Prodl il quale, a distanza di quasi un anno dalla presentazione, non è mai sceso in campo in in match ufficiale.

ARBITRO. A dirigere la gara è stato designato il signor Calvarese, della sezione Teramo. Assistenti: Capaldo e C. Rossi. Quarto uomo: Chiffi. Al Var: Giacomelli, Avar: Tolfo.  (rz.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 19/01/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07477 secondi