Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


IL PERSONAGGIO - Fulvio Zonch campione a Viareggio nel '49

La “Coppa Carnevale” fa inorgoglire la Romans calcistica, il cui fu concittadino vinse la prima edizione con la maglia del Milam

 

Lunedì 20 marzo prenderà il via la 73ª edizione del Torneo giovanile di Viareggio, la “Viareggio Cup – Coppa Carnevale”. Una manifestazione che ogni anno a Romans d’Isonzo, ha la capacità di inorgoglire la comunità e la locale società calcistica, oggi Pro Romans Medea, fiere di poter annoverare un proprio concittadino e atleta, tra i vincitori della prima edizione del 1949. Si tratta del compianto Fulvio Zonch (1929 – 2006), che con addosso la maglia del Milan, nella finale giocata il 28 febbraio allo Stadio dei Pini, superò la Lazio per 5-1 e si aggiudicò il trofeo. Il Milan scese in campo con Bardelli, Belloni, Biancardi, Angelini, Zonch, Tagliabue, Crippa, Manenti, Santagostino, Lega e Poletti, mentre per Lazio schierò Pagliara, Bertea, Claralli, Brunori, Malfetta, Spurio, Ceresi, Rosati, Benassi, Coletta e Lucchi. Il Milan andò a segno al 1’ con Poletti, Santagostino al 23’, Manenti al 43’ e 82’, Lega al 48’, mentre la Lazio siglò la rete della bandiera al 71’ con Rosati su rigore.
Alla prima edizione del torneo parteciparono 10 squadre, 7 italiane: Fiorentina, Lazio Livorno, Lucchese, Milan, Sampdoria e Viareggio e 3 straniere: Mentone, Nizza e Bellinzona. Il Milan giunse in finale superando il Nizza per 6-3 ed il Bellinzona per 4-0. Zonch era nato a Romans il 5 ottobre 1929 e dopo aver tirato i primi calci alla palla con le giovanili della Pro Romans, militando in seguito anche nella formazione maggiore, nel 1946 venne ceduto al Palmanova in serie C assieme ad Umberto Donda. Passo al Milan nel 1949, assieme a Renzo Burini, mentre in seguitò militò in serie B con l'Empoli e per 8 stagioni con il Messina. Fece ritorno in Friuli nei primi anni Sessanta accasandosi con il Crda di Monfalcone in serie C, quindi giocò nella Pro Romans, della quale è stato più volte dirigente e  allenatore. Ha allenato pure il Palmanova in serie D ai tempi del cavalier Bruseschi, oltre a diverse formazioni locali, ma  è stato pure Commissario tecnico della rappresentativa dilettanti del Friuli Venezia Giulia e tra i fondatori dell'Associazione Isontina Allenatori di calcio.  

Edo Calligaris

Nella foto: Zonch il primo calciatore in alto da sinistra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 19/03/2023
 

Altri articoli dalla provincia...













ECCELLENZA - Bernardo: servono 8 punti. Sandrin: dare il massimo

Sante Bernardo (mister della Juventina): “A guardare quel che abbiamo prodotto l’ultimo pareggio ci va stretto, abbiamo subìto due gol a causa di ingenuità contro una squadra che è comunque molto forte. La squadra sta bene, corre, lavoriamo tanto ma siamo penalizzati dal non avere molti cambi. Sono s...leggi
12/04/2024






Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,49779 secondi