Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


ECCELLENZA - Dilaga il Codroipo su un Maniago Vajont impalpabile

Primo tempo piuttosto piatto con la prima rete ospite. Nella ripresa la squadra di Franti mette alle corde i pedemontani



MANIAGO VAJONT – CODROIPO  0-4
Gol
: 35' Beltrame, 4'st Ruffo, 10'st Fraschetti, 33'st Tonizzo (rig)

MANIAGO VAJONT (4-3-3): Andrea Plai, Bance, Adamo (1'st Borda), Alberto Plai (7'st Edoardo Bortolussi), Vallerugo, Bigatton, Liberati (24'st Del Degan), Roveredo, Manzato, Gjini (1'st Filippo Bortolussi), Zaami (15'st Loisotto) A disposizione: Rosa, Simonella, Danquah, Mauro. Allenatore: Giovanni Mussoletto.

CODROIPO (3-4-1-2): Moretti, Beltrame (31'st Facchini), Facchinutti (38'st Albiero), Fraschetti (42'st Demarchi), Tonizzo, Nadalini, Mallardo, Beltrame (26' Lascala), Toffolini, Ruffo (31'st Battaino), Rizzi. A disposizione: Bruno, Cassin. Allenatore: Fabio Franti.

ARBITRO: Michele Comar sez. Udine. Assistenti: Jan Hussu sez. Trieste, Giacomo Ponti sez. Trieste.

NOTE – Ammoniti: Zaami, Liberati, Vallerugo, Borda. Espulsi: Vallerugo. Angoli: 5–5

MANIAGO - Al “Toni Bertoli” ha preso vita una gara di alto spettacolo calcistico, almeno per i tifosi neutrali. Ad affrontarsi il Maniago Vajont alle prese con un finale di campionato che lo vede coinvolto nell’ultimo slot utile per la zona play-out, e il Codroipo, il quale naviga in acque tranquille a metà classifica.

Dal fischio d’inizio di Comar fino al minuto 14 non si vivono grandi emozioni, entrambe le squadre partono caute, risparmiando anche energia visto le alte temperature percepite. Al 15’ arriva il primo squillo della gara, a favore dei padroni di casa: Liberati allarga il gioco sulla destra alla ricerca di Bigatton, cross basso in area di rigore dove Manzato, spalle alla porta, opta per la sponda all’indietro a Zaami, il quale calcia forte di prima dai 16 metri e obbliga l’estremo difensore avversario ad una bella parata in corner. Gli ospiti sfruttano i lanci che partono dai piedi di Tonizzo, il quale con grande facilità riesce a pescare sia a destra che a sinistra gli esterni. Padroni di casa che invece prediligono la costruzione dal basso cercando spesso Manzato come riferimento centrale, Al 33’ Ruffo riceve e protegge bene la sfera, scarica su Lascala che chiude il triangolo con il 10 lanciato verso la porta, il cui traversone basso pesca Toffolini in area. il 9 però protegge palla spalle alla porta e serve Beltrame il quale controlla e col destro batte Plai sul primo palo portando avanti i suoi. Nessun altro episodio da segnalare fino all’intervallo, il Codroipo gestisce bene il possesso e prende in mano il ritmo della gara, costringendo il Maniago ad inseguire e ad adattarsi. 

Nella ripresa ai padroni di casa serve una scossa. Prova a darla mister Mussoletto con due sostituzioni, ma l’epilogo è esattamente il contrario. Codroipo che spinge sull’acceleratore fin dai primissimi minuti e chiude la pratica nel giro di una decina di minuti. Dopo 4’ gli ospiti raddoppiano con Ruffo che addomestica un traversone basso da destra e di collo calcia ad incrociare sul palo lontano bucando il portiere; quindicesimo centro stagionale per il classe 2001. Sei minuti dopo sale in cattedra Fraschetti, autore fino a quel momento di una gara ai limiti dell’impeccabile,. Scambio corto su un corner con un compagno e nei pressi dell’area fa partire dal suo destro un arcobaleno da circa venti metri che si infila all’incrocio sul palo lontano, alle spalle di Plai. Dopo soli 2’ dalla prodezza di Fraschetti, Vallerugo commette un’ingenuità e si fa cacciare per doppia ammonizione per fermare una ripartenza avversaria. Al 33’ rigore per gli ospiti regalato da Borda con una netta trattenuta ai danni Toffolini, al termine di un mezzo pasticcio difensivo. Dal dischetto va Tonizzo che spiazza il portiere, ma il penalty è da ripetere. Ancora Tonizzo, e ancora spiazza per la seconda volta Plai, gonfiando il risultato ad un rotondo 4-0.. Il match di fatto termina qui con una decina di minuti di anticipo, c’è spazio anche per i due classe ‘07 Demarchi e Albiero

Giulio Cao

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 13/04/2024
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,50856 secondi