Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


PROMO B - Sinigaglia: tre punti fondamentali. Zompicchiatti: deluso

Il tecnico del Trivignano resta coi piedi per terra: «Non era facile ma adesso conta la mentalità». Il collega della Sangiorgina: «Non eravamo pronti, la peggior partita in due anni»



Il Trivignano ritorna alla vittoria e lo fa a spese della Sangiorgina in un "Armando Zimolo" gremito di spettatori. Ai bianconeri basta una rete al 14’ messa a segno dall’attaccante Issakoli per guadagnare tre punti che mantengono accese le speranze salvezza. Al termine dei 90 minuti hanno commentato così i due tecnici la gara odierna.

Ermano Sinigaglia (allenatore Trivignano): «Una partita dura contro un’ottima squadra. I tre punti di oggi sono fondamentali e personalmente c’è ancora del rammarico per la sconfitta di sabato scorso contro la Pro Cervignano. Faccio i complimenti anche oggi ai ragazzi, perché non era facile stare per nove mesi con l’acqua alla gola e ritrovarci oggi dopo una sconfitta con questo gran caldo a disputare una gara come questa, in cui sono partiti dall’inizio ben quattro fuoriquota». Quattro partite al termine che all’andata hanno significato 10 punti… «Abbiamo collezionato dei bei punti a fine del girone d’andata, ma adesso testa a Risano, perché sono partite nelle quali non si deve dare nulla per scontato e per come la vivo io si parla di vita o morte calcisticamente». Al fischio finale Francovigh e D’Andrea letteralmente stesi sul terreno di gioco, non solo per il caldo, ma per aver dato anche oggi oltre il 100%. «Sì, e non solo loro, sia chi ha giocato e chi no, sono ragazzi che collaborano e non dimentichiamo che a fine del girone d’andata avevamo 11 punti di distacco dalla zona salvezza. Daniele Cecotti ed io siamo qui ad allenare, ma chi va in campo sono loro e ora devono giocarsela anche dal punto di vista mentale».

Simone Zompicchiatti (allenatore Sangiorgina): «Sono molto deluso, credo che dal punto di vista dell’atteggiamento questa sia stata la peggior partita da quando sono a San Giorgio in due anni. Non abbiamo fatto bene neppure dal punto di vista tecnico-tattico, quindi in primis sono io a non averla preparata al meglio e anche mentalmente il gruppo non è stato pronto. Nel secondo tempo abbiamo fatto qualcosa in più, ma troppo poco, senza lucidità. Il Trivignano ha vinto oggi giustamente. Preferisco retrocedere lottando fino all’ultima giornata, piuttosto che salvarmi mollando a cinque dalla fine, da qui deriva la mia delusione. Non mollerò fino al triplice fischio dell’ultima partita e se i ragazzi sono dalla mia parte pure loro non molleranno fino alla fine».

Meri Gattel

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 13/04/2024
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,63926 secondi