Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


PROMO B - San Giovanni e Trieste Calcio, adesso sono guai

Commento alla prima di ritorno, che rimescola le carte in vetta come nella zona a rischio. Giocare a gennaio non aiuta i dilettanti e neppure le casse delle società...

Al freddo e al gelo riparte il campionato dopo la sosta natalizia con il girone B di Promozione tutto giocato in anticipo. Anno nuovo, vertice nuovo, spodestato il Ronchi avanzano sul divano a due Juventina e Tarcentina, colpo di coda del Gonars che inguaia le triestine San Giovanni e Trieste Calcio.
Due le vittorie esterne, pesanti quelle della Pro Cervignano a Ronchi e della Pro Gorizia sul campo dell’Aurora. Gli amaranto di Franti cadono per la prima volta sul terreno amico che da tre turni non assegna più i tre punti ai padroni di casa, sottotono, poco pungenti davanti e un po’ ballerini dietro, con cinque reti subite nelle ultime due gare, ossia un terzo di quelle prese in sedici turni. Dall’altra sponda la Pro Cervignano si conferma squadra da trasferta con ben cinque vittorie su otto gare riuscendo a ribaltare lo svantaggio iniziale di Gabrieli nel secondo tempo con i centri di Panozzo e Delpiccolo nonostante i cinque titolari assenti contro i tre del Ronchi.
Sapendo già gli altri risultati, la Tarcentina (inizio posticipato alle 17.30) aveva un solo obiettivo per sedersi sul trono più alto, ossia prendere i tre punti con lo Zaule. Lo ha fatto grazie alla rete di Gobbo ed ora si gode il primato in coabitazione con la Juventina, anch’essa vincente col minimo scarto e per di più su rigore di Nardella, ma sono punti che valgono doppio perché l’avversario rispedito a casa con le pive nel sacco era nientemeno quell’Ol3 da tempo contendente il primato. Il campo ghiacciato ha messo a dura prova l’equilibrio dei giocatori ed il gioco ne ha ovviamente risentito. Avanza verso la vetta anche la Pro Gorizia corsara a Remanzacco per 2-1 e con i tre punti colti grazie alla doppietta di D’Aliesio raggiunge al terzo posto l’Ol3 lasciando all’Aurora solo il gol di Puddu nel finale e una classifica da tenere sott’occhio.

Nelle zone calde, grosso colpo interno del Gonars, che trova la seconda vittoria casalinga battendo 2-0 il Trieste Calcio inguaiandolo fino al collo trascinandolo al terzultimo posto con l’attenuante delle assenze per squalifica di Gajcanin, Delmoro e Pajkic. Folla e il neo arrivato ex Lumignacco, Stefano Canal, griffano il successo nei nerazzurri che scavalcano Costalunga e San Giovanni. I gialloneri di Corona stoppano in casa, come tradizione con le grandi, sull’1-1 la Valnatisone annullando il vantaggio conseguito dai valligiani da Meroi. Continua il brutto percorso del San Giovanni in trasferta: arriva la settima sconfitta, stavolta nel derby sul gelido Carso col Primorec per 1-0 e anche l’ultimo posto in classifica assieme al Costalunga. L’altro derby carsolino se lo aggiudica il Domio vincendo 3-2 col Sistiana che accorcia con Carli ma non riesce ad arrivare al sospirato pareggio.
Un’ultima considerazione rivolta soprattutto alla nostra Federcalcio: ad inizio gennaio, statisticamente molto freddo, lasciamo giocare i professionisti, mentre ai dilettanti che vivono anche degli incassi domenicali, troviamo maggior collocazione in periodi più consoni alla natura dilettantistica, leggasi agosto-maggio, inizio giugno. Non ci vuole molto, basta impegnarsi un po’.

Claudio Mariani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sopra la  senconda esultanza di D'Alesio al suo gol. Qui sopra e sotto la gioia della squadra  
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 07/01/2017
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,80304 secondi