Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


SECONDA C - Play-off e play-out a rischio. Bertiolo, che rabbia

Centrosedia e Teor prendono il largo, Flumignano e Pocenia lottano ma si allarga il gap nella zona a rischio della classifica. Le imprese di Flambro e Castions



Più forti delle difficoltà, con la giusta dose di fortuna che aiuta gli audaci... E Centrosedia e Teor hanno letteralmente preso il largo, tanto che rischia seriamente di saltare metà del programma play-off. E rischia di saltare perché le inseguitrici viaggiano tra alti e bassi, perché la loro continuità di rendimento è relativa e poco continua.
Anche oggi le prime due della classe se la son vista brutta. Il Centrosedia è stato costretto a far gara di rimonta sul campo della Pasianese, ma Azzano nel primo tempo e Davide Pizzamiglio nella ripresa ribaltavano il risultato, permettendo ai seggiolai di imporsi 2-1 mantenendo il +3 sul Teor. Il quale è venuto a capo in qualche modo del Bertiolo, protagonista di un gran derby. I bianconeri di Bravin aprivano il fuoco passando con Ciani e controllando la situazione, ma nell'arroventata parte conclusiva del match succedeva di tutto, compresa l'espulsione comminata all'eterno Massimo Gerli, che lasciava il Bertiolo in inferiorità numerica. Era Cargnelutti con una doppietta a permettere ai giallorossi di imporsi, lasciando l'amaro in bocca ai bianconeri, che si ritengono penalizzati in maniera determinante dalla direzione arbitrale. Certo è che il Bertiolo ha perso una grande occasione per ridurre il gap dalla seconda della classe, cosa che avrebbero gradito pure le altre formazioni d'alta classifica. 
Il raccolto è stato magro, basti dire che il Trivignano ha impattato 1-1 in casa (a segno Fiorente) la gara con il Flumignano, di cui si deve apprezzare la reazione alla settimana infernale vissuta dai rossoblù. E ancora peggio è andata al Torre, caduto a Flambro, a conferma che i rossoblù in trasferta sono tutt'altro che imbattibili: Furlan ha firmato la rete del successo, davvero prezioso, artigliato con grinta dai viola. 
Resta inchiodato a quota 38 il Tre Stelle, raggiunto dal Basiliano: la formazione di Lerussi è stata battuta (slitta ancora il salto di qualità) a domicilio dal Castions, un 2-1 che proietta la matricola a quota 29, e anche la prospettiva dei play-out ora diventa molto incerta stante il gap di punti accusato da Flumignano e Pocenia. Un Pocenia che ha comunque dimostrato la sua vitalità impattando 1-1 il match casalingo proprio con il Basiliano (a segno Venturini per i bianconeri).
Navigano piuttosto verso un finale di campionato tranquillo il Buttrio (2-0 al dignitoso Porpetto) e l'Union 91, che ha colto il pareggio numero 11 del suo torneo: stavolta, l'avversaria era il Fiumicello, e la sfida è terminata senza reti. Vietato abbassare la guardia.  



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 10/03/2019
 

Altri articoli dalla provincia...










MONDIALI - Azzurre, l'Italia vi guarda

Il calcio femminile in prima serata sulla rete ammiraglia della Tv di stato (Sky, come sempre in prima fila, non fa notizia). Non era mai accaduto. Si trattava infatti di un privilegio toccato...leggi
17/06/2019




GEMONESE - C'è il nuovo centravanti

Colpo grosso della Gemonese che ha tesserato l'attaccante Riccardo Verrillo, che nell'ultima stagione ha indossato la maglia del Lumignacco. Il club di Pino Pretto...leggi
15/06/2019





Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,02895 secondi